La Magia nei Libri – Enciclopedia Cartomagica di Salvatore Cimò

di Davide Rubat Remond – https://www.instagram.com/lamagianeilibri/ 

Enciclopedia cartomagica – Don Salvatore Cimò – casa editrice Ceschina (1958)

La “Magia delle carte”, di Carlo Rossetti del 1935, è stato senza dubbio punto di riferimento importante per intere generazioni di prestigiatori con le sue tante ristampe e riedizioni, anche in lingue diverse dall’italiano. Il linguaggio arcaico del libro, dedicato alla fascia più colta degli appassionati, e un’impostazione molto tecnica ha reso una parte dei giochi descritti difficilmente attuabili da parte di profani e dilettanti.

A colmare  il vuoto di questa specifica letteratura magica, che nel corso dei venti anni successivi, è venuta a mancare, ci pensa un gesuita siciliano don Salvatore Cimò, docente di latino e greco per ministero, e mago illusionista per passione.

Nel 1958 pubblica il suo primo volume dedicato alla cartomagia, un’opera gigantesca, una vera e propria enciclopedia delle carte. “Enciclopedia cartomagica”, con le sue 800 pagine raccoglie molte centinaia di giochi con le carte. La differenza fondamentale con il libro di Rossetti sta nella semplicità descrittiva ed esecutiva dei giochi, tutto è realizzabile con un solo mazzo di carte e con poco altro. Il libro è pensato per i più giovani e per i dilettanti, ma la qualità dei trucchi e dei principi presenti in molti dei quindici capitoli, sono ancora oggi tutti da scoprire e possono diventare fonte di arricchimento, un patrimonio di piccoli segreti sempre pronti a regalare attimi di meraviglia.

Il libro si suddivide in:

  • Giochi di Combinazione
  • Carta adocchiata
  • Giochi con carta chiave
  • Giochi preordinati
  • Giochi con mazzi preordinati
  • Altri mazzi preordinati
  • Carte asimmetriche
  • Facili manipolazioni
  • Compitazione
  • Con due mazzi
  • Carte duplicate
  • Giochi con compare e medium
  • Storielle
  • Giochi vari
  • Scherzi e rompitesta

Enciclopedia Cartomagica, pubblicato dalla casa editrice Ceschina, è un volume molto ricercato nella sua prima edizione del 1958. È stato pubblicato in due versioni, la classica con copertina bianca e sovraccoperta al costo di 5000 lire e una versione deluxe con copertina rigida rossa molto elegante al costo di 6500 lire. Le poche copie che si trovano in vendita ora raggiungono cifre che vanno dai 150 ai 250 euro.

Nel 1965 Don Salvatore Cimò pone le basi per la realizzazione di un grande progetto editoriale con la Ceschina, pubblicando i primi due volumi di una serie, che in parte avrà un destino avverso a causa di problemi economici della casa editrice. I primi due volumi della grandiosa “Enciclopedia dell’illusionismo” sono Micromagia e Divinazioni mentali.Altri cinque volumi seguiranno negli anni a venire: Prestigiazione con le corde, Prestigiazione con anelli e monete, Prestigiazione con ditali e sigarette, Prestigiazione con palline e uova, Cartomagia. Alcuni volumi videro la luce in terra iberica e in lingua spagnola, mentre altri, non furono mai pubblicati.

Dal 2014 tutte, o quasi tutte, le pubblicazioni di Don Cimò tornano a disposizione degli appassionati  grazie al lavoro di Gregorio Samà, (Progetto Cimò), e ad una riedizione rinfrescata con aggiornamenti e note. Nella versione fisica come in quella digitale i prezzi diventano accessibili a tutti, mentre il divertimento della ricerca alla migliore offerta, per le prime edizioni originali, continua per tutti coloro che amano sentire  vibrare il tempo e la storia tra le proprie dita, e far diventare la conoscenza un feticcio.

Il collezionista si trasferisce idealmente, non solo in un mondo remoto nello spazio o nel tempo, ma anche in un mondo migliore, dove gli uomini, è vero, sono altrettanto poco provvisti del necessario che in quello di tutti i giorni, ma dove le cose sono libere dalla schiavitù di essere utili.”

Walter Benjamin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.