Recensione conferenza Brando e Silvana

Di Salvatore Rapacciuolo @berok74 

Martedì 12 Marzo 2019 Brando e Silvana hanno presentato la loro nuova #conferenza al Club Magico Bartolomeo Bosco di #Torino. Per parlare di ciò non si può far a meno di conoscerli nella #vita e nell’arte. Brando e Silvana @silvanagordiola35 , duo sul #palco come nella vita, sono splendide persone affamate della vita e del bello e molto empatiche verso chiunque incontrino. Ciò si riflette anche nella loro #arte e nel modo vigoroso e gioioso che hanno di stare sul palco. La loro formazione è peculiare perché uniscono alla #magia le loro esperienze teatrali, di #mimo e di #giocoleria . Ogni loro numero è studiato con un’attenta #regia esterna che pone in risalto il gesto, l’immagine e l’impatto che questi hanno sul #pubblico . Il risultato è ciò che normalmente viene teorizzato ma spesso disatteso dai maghi: una #direzione dell’attenzione piuttosto che una misdirection, una direzione che nasconde in modo naturale le tecniche, le cariche e le altre magagne di noi illusionisti. E che, “incidentalmente”, piace molto al pubblico. Non stupiscono i numerosi premi che il duo ha collezionato nel tempo.

Forti di questa #esperienza, Brando e Silvana hanno pensato di utilizzarla come base per la loro nuova conferenza, in cui spiegano concetti basilari e piccoli trucchi dell’arte teatrale che chiunque calchi un #palcoscenico dovrebbe conoscere ma che troppo spesso i maghi ignorano del tutto. Adattano poi questi concetti al nostro mondo e li integrano con le nostre necessità teatrali, spiegando ad esempio come il dialogo interiore e le motivazioni interne aiutino a nascondere e rendere naturali le cariche e come le giustificazioni date al pubblico aiutino a rendere naturali le nostre azioni. Il loro excursus sullo sguardo e sui movimenti scenici dimostra poi come sia possibile rendersi dinamici persino mentre si sta fermi.

Dotte chiose? Per nulla. Tutto è reso semplice e chiaro più che dall’esposizione dall’esempio. Diversi giochi vengono eseguiti nel corso della serata, comprensivi di due numeri teatrali (la manipolazione delle palline di spugna e gli anelli cinesi da giocoleria) che dimostrano quanto le loro parole non siano vuota teoria ma trovino applicazione puntuale e impeccabile nella loro arte.

La loro conferenza, insomma, è come un boccone di pane: chi è a digiuno, mordendo il loro pane scoprirà di essere affamato, di voler sapere di più, magari di voler intraprendere un cammino, che loro stessi non esitano a definire lungo e complicato ma affascinante, nel mondo teatrale. Un mondo che dovrebbe appartenerci ma dove noi spesso ci presentiamo in punta di piedi, quasi come ospiti.

Sito Web del Club Magico Bartolomeo Bosco http://www.bartolomeobosco.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.