La Magia nei Libri – I viaggi nel paranormale di James Randi e Piero Angela

James Randi lascia questo mondo il 20 ottobre 2020. Conosciuto anche come “The Amazing Randi”, è stato un prestigiatore professionista, un razionalista e scettico, e un oppositore delle pseudoscienze.

James Randi è stato uno dei massimi esperti a livello mondiale per quanto riguarda le indagini scientifiche sul paranormale. È famosa la sua “One Million Dollar Paranormal Challenge”, il premio di un milione di dollari messo in palio dalla sua fondazione, la “James Randi Educational Foundation”, disponibile per chiunque fosse stato in grado di mostrare, in condizioni scientificamente controllate e preventivamente concordate fra le parti, un qualsiasi fenomeno paranormale. Randi è stato una personalità importante, e fondatore, del CSICOP (oggi Committee for Skeptical Inquiry), l’associazione americana cui si è ispirato in Italia il CICAP.

Nel 1999 la Edizioni AVVERBI, per la collana ApertaMENTE, pubblica la traduzione in italiano del suo libro scritto nel 1982: “Flim-Flam! Psychics, ESP, Unicorns and other Delusions”. La versione italiana diventa “Fandonie – Sensitivi, unicorni e altre illusioni”, è considerata la bibbia degli scettici americani, ed è una tappa fondamentale per le indagini sul paranormale.

La prefazione di Isaac Asimov, che ha per titolo “La Disinformazione Fatale”, tratta un argomento molto attuale, vista la situazione sanitaria mondiale, e nello specifico l’attendibilità dei media come veicolo di informazione scientifica.

“Rispetto alle sciocchezze dette in un programma televisivo mi preoccupa di più la grave crisi che l’umanità si trova a dover affrontare, forse per la prima vota nella storia. L’uomo dipende ormai completamente da una complicata macchina tecnologica che temo presto possa incepparsi. Se vogliamo andare avanti, dobbiamo procedere con cautela e puntare a una sempre più attenta comprensione della scienza, consci dei suoi limiti e delle sue potenzialità. Farne cattivo uso potrebbe portarci alla distruzione. La deliberata disinformazione scientifica è quindi un crimine abominevole, perché truffa il pubblico e lo mantiene in uno stato d’ignoranza”

“Fandonie” tratta di molte indagini sul paranormale e di alcuni personaggi, anche molto noti, come Uri Geller, ma anche di fatti molto famosi, come Conan Doyle e il cosiddetto “Giardino delle fate”, il triangolo delle Bermuda, UFO, bioritmi, guaritori, rabdomanti e veggenti vari. Tutti capitoli molto dettagliati e comprensibili a tutti.

Parlare di Randi e di indagini sul paranormale non può prescindere dal citare Piero Angela che, non a caso ha curato la prefazione della versione italiana di “FLIM-FLAM!”. Nella quale conferma l’amicizia di lunga data con Randi e ne sottolinea la grande intelligenza e capacità nel campo illusionistico e scientifico.

Nel maggio 1978 Angela raccoglie in un volume i risultati della grande inchiesta televisiva “Indagine Critica sulla Parapsicologia” trasmessa dalle reti RAI nello stesso anno, e la casa editrice Garzanti pubblica “Viaggio nel mondo del paranormale”. Un’ indagine svolta con l’animo del detective, dalla quale risulta un quadro sorprendente, molto diverso dalla percezione più comune, per certi versi ancora molto attuale.

“Questo non è un libro per coloro che vogliono credere. Ma per coloro che vogliono capire”

Nell’ ultimo capitolo “Perché si crede?”, si ritorna al ruolo dei media e, facendo riferimento ad oggi, ai social network sempre più presenti nella vita di tutti

“il ruolo dell’informazione è sempre determinante nell’alimentare certe credenze… la tendenza generale è quella di pubblicare in modo acritico i racconti più inverosimili. O addirittura di gonfiarli per renderli ancora più appetibili e misteriosi. Che questo corrisponda a una esigenza commerciale non c’è dubbio: ma è altrettanto certo che questo atteggiamento contribuisce non solo a disinformare il pubblico, ma anche a creare un clima di credulità e irrazionalità”

Viaggio nel mondo del paranormale” ha avuto un paio di ristampe nei primi anni ’80 (Euroclub e Garzanti), una edizione per gli oscar Mondadori nel 2000, e un’edizione speciale aggiornata per i 40 dalla prima pubblicazione nel 2018 a cura del CICAP.

di Davide Rubat Remond – https://www.instagram.com/lamagianeilibri/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.