Ballata di Aldo Colombini

Sul sito Lybrary.com il nuovo lavoro del grande Aldo Colombini http://www.lybrary.com/ballata-p-281560.html

Ancora un volumetto con grande cartomagia dalla fertile penna di Aldo. Aldo ha raccolto in queste pagine una serie di effetti tutti splendidi che da molto tempo fanno parte del suo repertorio. Materiale testato in pubblico di sicuro successo e di semplice esecuzione.

Il materiale trae spunto da effetti e metodi di grandi della cartomagia quali Marlo, Duffie, Harthman West, Mentzer, Walton, Leech e altri ricostruiti e trasformati dal “tocco di Colombini”…

Eccoti un assaggio del contenuto:

  • AUTOGRILL – Quattro Re sono mostrati. Le facce dei Re spariscono e infine si trasformano in quattro Assi.
  • ESKIMO – Il mago pone sul tavolo alcuni mazzetti di quattro carte ciascuno. Consegna poi un Jolly ad uno spettatore e lo invita a metterlo su un mazzetto qualsiasi. In quel mazzetto ci sono i quattro Assi.
  • L’AVVELENATA: Il mazzo è mescolato e una carta viene scelta. Questa carta è messa assieme ad altre quattro carte mescolate poi dallo spettatore. Una dopo l’altra le carte si girano nei mazzetto eccetto quella scelta, la quale sparisce e riappare a faccia in alto nel mazzo.
  • CANZONE DELLE OSTERIE FUORI PORTA: I due Re rossi sono lasciati sul tavolo e tre carte sono scelte. L’artista lascia una carta sul tavolo prima di far scegliere le tre carte. Una delle tre carte è firmata. Una dopo l’altra le carte appaiono tra i Re e quella posta sul tavolo prima delle scelte risulta essere quella firmata.
  • VENEZIA – L’artista fa scegliere una carta e mescola la scelta con altre quattro diverse, che sono mescolate anche da uno spettatore. Queste carte sono messe nel mazzo e capovolte rispetto alle altre. Il mago stende il mazzo sul tavolo e solo quella scelta rimane girata tra le altre.
  • RADICI: Due spettatori dividono il mazzo in carte rosse e nere e inoltre in quattro mazzetti aventi le carte dello stesso seme separate.
  • INUTILE: Quattro carte sono messe sul tavolo. Una carta è scelta e rimessa nel mazzo. Con le quattro carte il mago rivela prima il colore della scelta, poi se è dispari o pan, poi se è una figura o un numero La quarta carta messa sul tavolo prima della scelta, risulta essere, per miracolo, appunto, la carta scelta.

E MOLTO ALTRO ANCORA! 19 grandi pagine di dettagliate spiegazioni dei miracoli con chiari disegni bianco e nero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.