Svelare o non svelare i segreti?

Assolutamente non svelare i trucchi dei giochi, ricordo la frase di una intervista ad un celebre mago americano (credo sia stato Daniel Garcia… oppure Eugene Burger? Mah!), che ricordava quando da giovane guardava un prestigiatore fare un gioco davanti ad alcuni spettatori e subito ha capito il trucco e lo ha svelato agli spettatori stessi, il mago più anziano gli disse: “Look what you did, you stole the Magic out of them…” in italiano non rende come in inglese, ma suona più o meno come “guarda cosa hai fatto, gli hai rubato la Magia”, difficile tradurre il senso, come dire che quegli spettatori ora che sanno il trucco non si stupiranno più nel rivederlo, privandoli dunque per sempre di quella componente di meraviglia che si ha quando si guarda un’illusione.

Svelando un segreto si rovina dunque l’effetto che quel trucco stesso crea, rendendolo banale agli occhi dello spettatore, e quest’ultimo proverà meno interesse verso la prestigiazione in generale.
Questo non e’ solo deleterio per lo spettatore, ma per tutta la Magia ed illusionismo in generale, porta disaffezione da parte degli spettatori, che non si interesseranno mai più di guardare giochi di prestigio, togliendo pubblico a chi si cimenta in questa arte per passione e/o per procurarsi un sostegno economico, etc…

Per questo credo anche che, personalmente, sia una grossa stupidata pubblicare video su youtube dove si insegnano trucchi o si rivelano le illusioni, non tanto per la questione economica, quanto per il fattore Stupore / meraviglia / divertimento che non si riesce più a far provare a chi guarda un gioco di prestigio.

Riporto un intervento di Massimo Polidoro, segretario nazionale del Cicap, dal suo blog:

“E’ il comandamento principale di tutti i buoni prestigiatori: “Non spiegate mai il trucco dei vostri giochi di prestigio”. Perché tanta segretezza? Perché il fascino di uno spettacolo di magia sta tutto nel mistero che esso riesce a creare; parte del divertimento che si prova nel guardare un bravo illusionista, insomma, risiede proprio nel cercare di capire come può aver fatto a ingannarci sotto i nostri occhi. D’altra parte, basterebbe fare un salto in qualunque libreria per acquistare libri in cui si spiegano per filo e per segno tutte le più famose illusioni (per non parlare di quello che si trova su Internet).
Se non si è mossi da vera passione e si è spinti solo dalla curiosità, però, non si potrà che restare delusi: molto spesso, infatti, i trucchi sono di una banalità sconcertante. Ma ciò dipende dal fatto che il vero segreto di ogni grande illusionista non risiede nel trucco nudo e crudo ma nella personalità del mago, nel modo cioè in cui lo si presenta. E’ un po’ come per i grandi musicisti: le note sono sette e sono sempre quelle, ma non tutti i pianisti diventano come Arturo Benedetti Michelangeli.
http://www.massimopolidoro.com/magia-e-illusione/perche-i-prestigiatori-tengono-tanto-ai-loro-segreti.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.