Report: Festival della Magia di Quarto (Na), VI Edizione.

Di Salvatore Maria Ciccone AKA Saykon

Ogni volta è uno spettacolo diverso, ogni volta è un’esibizione diversa, ma per me è stata un’esperienza totalmente diversa dalle altre volte. Emozioni così, sono difficili da raccontare, rivivere e chi è stato presente ieri sera (24 novembre 2019), sa di cosa parlo.

Per chi non è stato presente, proverò a raccontarvelo.

È stato diverso anche per il ruolo che ho ricoperto, fortunatamente sono stato affiancato dalla nostra madrina Candida Grimolizzi con cui mi sono ritrovato in una bellissima sintonia da subito, e soprattutto negli inevitabili problemi tecnici, ho ritrovato un perfetto palleggiamento di situazioni, abbiamo cercato di fare del nostro meglio e lei sicuramente è stata bravissima!

Ha aperto Alessio Maraucci, che nonostante il suo voler continuare sulla strada di presentare una routine “complessa” quanto surreale, lo vedo crescere ogni giorno di più, evolvendosi nella sua natura, rendendo sempre più concrete le sue visioni, piene di magia e… e non lo si può definire credo il suo stile!

Riccardo Emma come sempre un impeccabile performer, tecnico, ho rivisto a lui rivivere momenti di Slydini trasmessigli da Dennis Barlotta. A seguire Alessandro Bottone con la sua sorellina, un numero pieno di colori e tantissima felicità! Ha concluso il primo tempo il mio fratellone Alfonso Sergio Mago Fofficino che ha saputo prendere i momenti più negativi della sua vita e trasformarli in atti magici, dimostrandoci come rialzarsi a testa alta dai momenti difficili, e trasformarli in arte, e voglia di far ridere il prossimo!

Il secondo tempo è stato aperto dalla guest star di questo evento, il fratello magico che la vita mi ha regalato, Gabriele D’Angiò. Una volta mi disse “i maghi sono superiori a tutto questo” e poiché lui è una persona concreta, me lo ha dimostrato coi fatti, in uno dei suoi momenti più difficili della sua vita, facendomi vedere cosa intendesse. Ha presentato un numero di mentalismo, indovinando tre numeri scelti da tre spettatori, e dimostrando di aver previsto la somma dei tre numeri. Ci ha sorpreso e commosso tutti quando ha dimostrato come quella somma, a 6 cifre, altro non era che la sua data di rinascita. Lui, artefice in tutto e per tutto del suo destino.

Ci ha tenuto a ringraziare in questo momento la sua dottoressa Maria Teresa Van Lint che appositamente era venuta da Genova per assistere al suo spettacolo, ed in sala si sono alzati altri suoi pazienti che ha assistito. Raga lacrime senza fine. Per fortuna che c’è stata candida a presentare l’artista successivo che ci ho messo un poco a riprendermi da questo momento (Grazie Candida)

A seguire, si sono esibiti i nostri campioni, ovvero Dario Adiletta e Francesco Matteo, che sono stati selezionati dal CMI College per rappresentare l’Italia ai prossimi europei di magia! Inutile dire che hanno spaccato!

Durante la serata sono stati estratti tre vincitori per i biglietti dello spettacolo del WEMM, con l’associazione Ring108 (praticamente tutti i prestigiatori esibitisi erano dei nostri!)

Nei saluti finali, Gab ha voluto ringraziare sul palco chiamandola nuovamente la dottoressa Maria Teresa Van Lint e la dottoressa Finizio del Cardarelli. A sorpresa ha chiamato anche la persona che per la seconda volta gli ha ridonato la vita, Carmela Garbato, ovvero sua madre.

Un ringraziamento di vero cuore voglio farlo a Daniele Maffettone, che assieme ai suoi ragazzi della Animazione Casper ha reso possibile tutto ciò. Daniele è una macchina da guerra per il marketing, per l’animazione e l’organizzazione, l’ho visto 5 minuti prima che entrassero gli spettatori, ancora stare a sistemare lui in prima persona le sedie, con il vestito addosso! Ma è anche una persona dal cuore d’oro che da anni si occupa di eventi di beneficenza negli ospedali pediatrici. Vi consiglio di seguire le sue pagine per sapere di tutte le sue attività.

Organizzando ed invitandomi a presentare il VI festival di Quarto, mi ha regalato delle emozioni impossibili da dimenticare e da rivivere.

È stato l’ennesimo spettacolo, sempre nuovo, ma totalmente differente da tutti gli altri!

Cannoni Bazaykoom a conclusione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.