#Recensione “United Magicians for the World” #MOM2020 #MAGICNEVERSTOPS

Evento online assolutamente incredibile, 100 ore di diretta senza interruzioni, gratuita, con artisti di un certo calibro da tutto il mondo, difficile, se non quasi impossibile fare una recensione, si dovrebbe parlare di 100 e più artisti, e 1)non li ho visti proprio tutti 2)dovrei scrivere per altrettante ore!

Tanto per farvi un’idea, ecco l’elenco (spero e credo) completo di questo evento:

Perseus Akromanis, Stan Allen, Nikola Arkane, Renée-Claude Auclair, Andrea Baioni, Christopher Barnes, Andrew Basso, Ale Bellotto, Cédric Bertox, Ariann Black, Gaetan Bloom, Javier Botia, Connie Boyd, Arturo Brachetti, Marc Casellato, Lu Chen, Eric Chien,Shane Cobalt, Ali Cook, Domenico Dante, Dani DaOrtiz, Luis De Matos, Billy Debu, Peter Din, Eric Dittleman, Christian Engblom, Henry Evans, Shawn Farquhar, Matteo Filippini, Mattia Bidoli Flip, Francesco Fontanelli Gazzo, Aldo Ghiurmino, Paulino Gil, Mahdi Gilbert, Aidan, Ashley Green, Harrison Greenbaum, Pierre Hamon, Franz Harary, Richard Hatch, Axel Hecklau, Karl Hein, William Houstoun, Alain Iannone, Piero Jabba Ustignani, Kevin James, Daniel K, David Kaye, Viktor Kee, Jim Kleefeld, Roy Kuppers, Jason Latimer, Matthew Le Mottée, Myung Joon L ee, Kevin Li, Erix Logan, Jan Longemann, Mario Lopez Perez, Armando Lucero, Anca e Lucca Lucian, Walter Maffei, Hector Mancha, Gianni Mattiolo, Max Maven, Perry Maynard, Jeff McBride, Stuart McDonald, Ollie Mealing, Luca Mercatelli, Ulizii Mergen, David Merlini, Diego Minevitz, Xavier Mortimer, David Demasi, Miguel Munoz, Paul Nardini, Jack Nobile, Christina Nyman, Andy Nyman, Simon Pierro, Laurent Piron, Ernesto Planas, Sergey Polevov, Samuel Porteou, Ondrej Psenicka, John Pullum, Marco Pusterla, Adrien Quillien, Chris Randal, Mario Raso, Simone Ravenda, Caroline Ravn, Ian Rowland, Murray SawChuck, Giancarlo Scalia, Jaana Felicitas Scandariato, Christian Schenk, Rocco Silano, Laura Soler, Adrian Soler, Morgan Strebler, Nikolai Striebler, Xavier Tapias, Topas, Ken Trombly, Richard Turner,Rafael Van Herck, Michael Vincent, Luca Volpe, Priska Walther, Otto Wessely, Boris Wild, Paul Wilson, Richard Wiseman, Jean Xueref.

Può bastare?

I giorni in cui si è svolta questa “maratona” magica doveva esserci il congresso di Magia di Torino “Masters of Magic”, ma vista la situazione in peggioramento della seconda ondata di pandemia, l’organizzatore Walter Rolfo e la sua società Masters of Magic, hanno deciso di annullare l’evento 3 giorni prima, ed era già stato spostato da maggio ad ottobre proprio per la pandemia.

Walter e la sua “Magic Gang”, hanno comunque deciso che lo spettacolo doveva andare avanti ed hanno pensato di “convertire” il congresso da fisico, in presenza, in un evento online di beneficenza, con lo scopo di raccogliere soldi da destinare ai giovani maghi che proprio a causa di questa situazione mondiale, hanno dovuto fermare tutte le attività ed anche le competizioni.

La gestione di questo fondo è direttamente in mano alla FISM, cosa che posso confermare di persona, infatti quando ho fatto la donazione risultava che i soldi andavano direttamente su un conto paypal gestito da Domenico Dante in persona, il presidente FISM.

Il resto davvero poco da aggiungere, tantissime ore, tantissimi artisti, tantissimo materiale, difficile scegliere cosa citare, ed ammetto che quelli dalle 1 di notte fino alle 8 del mattino non li ho proprio mai visti, magari mi sono perso anche qualcosa di eccezionale… ma i miei preferiti sono stati in assoluto Richard Wiseman e Andy Nyman, creatività, scienza, ed anche una bella amicizia, Ollie Mealing, giovane cartomago inglese un tempo molto tecnico, ha un po’ lasciato la tecnica per sottigliezze e astuzia, uno che mi piace sempre ascoltare è Gianni Mattiolo, la sua vita sembra davvero un film. Ma davvero tantissimo materiale, già solo a “spippolare” gli appunti ci vorranno un paio di settimane!

Ogni volta che Rolfo parte con un progetto, lo fa davvero in grande stile, tra un intervento e l’altro ha girato tutto il Piemonte, mostrando le bellezze artistiche, naturali e culinarie. Ogni ora era in un posto diverso, ogni ora per cento ore, davvero una prova di volontà e di forza, organizzativa, fisica e mentale, riuscendo a mettere  in piedi un cast più che stellare, fantascientifico, 100 artisti che hanno dedicato la loro arte al progetto “United Magicians for the World” ed hanno risposto prontamente alla chiamata di Masters of Magic e Walter Rolfo.

Complimenti a tutti! Speriamo che questo periodo di materia organica marrone finisca al più presto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.