Recensione: Sherlock’oin by Thomas Riboulet and Anthony Stan

Di Christian Scarpa

Il #prodotto che vado a recensire #oggi è “Sherlock’ oin”, di Thomas Riboulet e Anthony Stan. Il prodotto in questione è geniale e brillante, e l’ho trovato davvero divertente. Parliamo del suo funzionamento. Il #prestigiatore tira fuori un mazzo di carte, facendo scegliere liberamente una #carta allo #spettatore. Lo spettatore #firma la sua #carta e la disperde nel mazzo, che viene infine riposto nell’#astuccio. A quel punto lo spettatore viene invitato a firmare una qualsiasi #moneta, che svanirà subito nelle mani del prestigiatore.

Ecco che avviene la magia: scuotendo il mazzo si sentirà chiaramente il suono di una moneta al suo interno, e tirando fuori le carte apparirà non solo la moneta firmata dallo spettatore (che, ricordiamo, era stata fatta firmare DOPO che le carte erano già state riposte nell’astuccio), ma la moneta si troverà nel centro del mazzo, proprio sulla carta firmata dallo spettatore! Successo assicurato, insomma.

Il funzionamento del gimmick è molto semplice ed intuitivo, tuttavia inizialmente si riscontrerà qualche difficoltà nella gestione della moneta. Serve davvero molta pratica per la sparizione, in quanto se fatta male svela immediatamente il segreto del gimmick. Premetto una cosa: non serve esperienza in monetomagia e servono solo le conoscenze base della cartomagia per utilizzare il gimmick. L’allenamento al quale mi riferisco sta proprio nell’utilizzo del prodotto.

Il gimmick è ben fatto e in mani abili risulta praticamente invisibile. Tuttavia ho trovato alcuni punti deboli durante il suo utilizzo. Innanzitutto, essendo un gimmick necessita di uno switch se avete in mente effetti con le carte da fare prima o dopo. Considerando inoltre che l’effetto è bello, ma non potente come finale di una routine (a mio parere), potreste trovarvi costretti ad eseguire un paio di switch. Non è una cosa grave, semplicemente bisogna tenerne conto se vorrete inserire l’effetto nelle vostre routines.

Un altro problema è l’illuminazione della sala nella quale vi esibirete. Il gimmick, infatti, è visibilissimo alla luce forte. Per farvi un esempio, mi è bastato provarlo sotto il lampadario per fare apparire il sistema di sparizione. Ecco a cosa mi riferivo quando ho detto che in mani abili il gimmick risulta invisibile. Dovrete avere dimestichezza con gli switch, ed evitare le luci forti.

Il prezzo del prodotto è attualmente di 44,90€, eccessivo a mio parere. Il gimmick è realizzabile anche a mano, ma è necessaria davvero molta precisione per costruirlo bene.

Su 5 stelle, il mio voto è un bel 3, in quanto si tratta di un prodotto bello,utile e innovativo. Le due stelle mancanti sono per le note dolenti sopra citate.

Distribuito da Muprhy’s Magic Supplies https://www.murphysmagic.com/Product.aspx?id=59151

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.