Recensione della conferenza di Biagio Fasano “ESPerienze di mentalismo e cartomagia contactless”

Analisi e sintesi, queste le due caratteristiche migliori di Biagio Fasano, che nel suo incessante lavoro di ricerca riesce mirabilmente a penetrare i migliori segreti dei principi matematici e logici più adatti a stupire l’ignaro pubblico, ad applicarli proficuamente e spesso a superarli sintetizzandoli in qualcosa di migliore, talvolta di completamente nuovo. Da anni insegnante fisso del Club Amici Della Magia, in questo periodo Biagio è anche conferenziere itinerante con grande profitto e soddisfazione. Arrivare al traguardo di poter fare non una ma un vero e proprio tour di conferenze è già di per sé un’attestazione di valore. Riuscirci con le proprie forze è ulteriore merito. Arrivare anche a pubblicare per la Penguin Magic è la ciliegina sulla torta.

Ma qual è la ricetta di questa torta? Molto semplice: riuscire a fare magia direttamente nelle mani del pubblico; di più: attraverso le mani del pubblico. A mia memoria l’unico a fare una simile trattazione sistematica prima di lui è stato Tamariz. Nonostante il difficile accostamento (chi mai vorrebbe confrontarsi con un simile mostro sacro?) Biagio ne esce decisamente a testa alta. Le idee non gli mancano e le applicazioni pratiche che ne trae sono di tutto rispetto, a cominciare dall’effetto pubblicato per Penguin: Virtual Oil and Water dove, come potrete intuire, è lo spettatore stesso a realizzare il miracolo della separazione istantanea e inspiegabile fra carte rosse e nere.

Seguendo i consigli e le invenzioni di Biagio potrete insomma realizzare un intero spettacolo da proporre praticamente ovunque ed in qualunque condizione: in teatro, in sala o close up, persino al telefono o più modernamente in videoconferenza. Non avrete che da aggiungere la vostra personalità e abilità istrionica ed il successo sarà assicurato.

Salvatore Rapacciuolo
Presidente del Club Magico Bartolomeo Bosco di Torino

Andrea Clemente Pancotti

Principalmente sono io Andrea Clemente Pancotti: infanzia rovinata dai fascicoli di “STUPIRE!” di Carlo “Mago Fax” Faggi. Abbandona l’Arte per poi riscoprirla alla soglia degli ‘anta.“. Ora il team si e’ allargato, siamo comunque un gruppo di amatori, seriamente innamorati della Magia…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.