Design Italian Project, dove nasce la Magia

La Design Italian Project nasce dall’idea del suo fondatore, Maurizio Faletto, prestigiatore nella provincia di Torino, di trovare un luogo dove ogni artista poteva rivolgersi per avere consulenze tecniche o per la realizzazione di idee che spesso non vengono realizzate ma anzi abbandonate. Con questa motivazione e con la mission ben precisa, nel 2007, nasce la Design Italian Project. I prestigiatori hanno sempre più la necessità di differenziarsi, e avere attrezzature e giochi durevoli nel tempo. Ecco che entra in campo la Design Italian Project. Grazie alle molteplici collaborazioni con i vari artigiani di zona, e all’utilizzo di materiale di tipo industriale riesce a realizzare oggetti unici in tutto e per tutto.

Perché comprare un gioco di magia (o prestigio), quando puoi realizzare il tuo personalizzato ?

Maurizio: Questa è una domanda che pongo spesso ai miei amici e colleghi d’arte, quando li vedo che acquistano tutti lo stesso gioco e tutti lo eseguono alla stessa maledetta maniera. Diventando la copia dell’altro. Non nego che la prima risposta alla mia domanda e un’altra domanda : Ma se non ho le macchine e le competenze per costruire questi oggetti come potrei fare?
In effetti la progettazione e costruzione dei meccanismi dietro agli effetti magici, non è cosa banale. Richiede studio ed esperienza per poter realizzare quello specifico gimmick. Però è altrettanto vero che essere copia di un altro non è mai bello. Specie quando i due lavorano nella stessa area.

Oggi, io, Maurizio Faletto fondatore della Design Italian Project, ho voluto voltare pagina e dare una possibilità per chi voglia di rendere unico il proprio spettacolo. Come? Semplicemente rendendo uniche le attrezzature che ogni mago o prestigiatore ha.

Il mio compito è quello di mettere al servizio dei questa nobile arte la mia esperienza come ingegnere meccanico e l’esperienza, di ormai quasi 16 anni, sul campo. Quest’ultima mi ha messo di fronte a situazioni spesso scomode che mi hanno fatto riflettere. Un esempio : il classico gimmick elettronico che al momento del bisogno, puntualmente non funzionava. Oppure a quella volta, che durante lo spettacolo, alcuni del pubblico anticipavano le mie mosse perché avevano visto i giochi simili da un mio collega la settimana prima.

Ecco perché ho deciso di aprire questa azienda, ma soprattutto ho deciso di non voler esser più la copia di qualcun altro. Grazie a queste decisioni ho iniziato a creare una rete di aziende e artigiani che potessero aiutarmi a raggiungere il mio obiettivo.

Oggi, la Design Italian Project, non progetta e costruisce giochi di prestigio ad hoc. L’azienda oggi si pone sul mercato come punto di riferimento per tutte quelle realtà che hanno bisogno di uno specifico servizio.

Quale? Per esempio, la prototipazione rapida di oggetti.

Oggi più di ieri il fattore tempo è diventato una discriminante fondamentale, atta a farti emergere o ad affondare. Arrivare per primi nel nostro settore, la progettazione e costruzione, è uno dei punti fondamentali che ci contraddistingue…Beh… adesso ti invito a visitare il mio sito web e di contattarci nel caso ti servissero maggiori informazioni

Sito Web https://www.designitalianproject.it/

Telefono 3338802109

Andrea Clemente Pancotti

Principalmente sono io Andrea Clemente Pancotti: infanzia rovinata dai fascicoli di “STUPIRE!” di Carlo “Mago Fax” Faggi. Abbandona l’Arte per poi riscoprirla alla soglia degli ‘anta.“. Ora il team si e’ allargato, siamo comunque un gruppo di amatori, seriamente innamorati della Magia…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: