Recensione: Any Card by Richard Sanders

Di Francesco Bozzardini

Lo #spettatore nomina una qualsiasi delle 52 carte di un #mazzo e, una volta tirati fuori i quattro assi sul loro retro ci sarà scritta la carta, per esempio “IL – QUATTRO – DI – PICCHE “

Ciò funziona con un principio simile al mazzo invisibile, che rende benissimo in questa situazione.

L’effetto però ha qualche problema, soprattutto per le lingue diverse dall’inglese; siccome questa lingua ha un unico articolo per ogni carta, ovvero THE, quattro assi basteranno siccome due, uno iniziale per THE e il terzo per OF saranno sempre validi.

In italiano però, avremmo il problema con l’articolo per carte come LA donna o L’otto, che ci porterà a dover rimuovere la scelta di questi valori oppure trovare soluzioni alternative.

L’effetto rimane comunque semplice da usare e con una forza immensa per il pubblico in quanto la carta è scelta liberamente, ma credo che un mazzo invisibile classico possa essere più magico, visto che non c’è una propria giustificazione (se non data dalla presentazione), per l’utilizzo dei quattro assi per la previsione.

Il prezzo di 40$ è accettabile, permette comunque di aver sempre pronto un effetto incredibile per chiunque che una volta preparato non necessita di nessuna modifica, permettendo un reset in pochissimi secondi e utile quindi anche per situazioni di table hopping.

Distribuito da https://www.murphysmagic.com/Product.aspx?id=59459

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.