Ennio Peres (1945-2022)

Ennio Peres (Milano, 1º dicembre 1945 – Roma, 17 luglio 2022) è stato un matematico, insegnante, autore di numerosi libri ed enigmista italiano, per il quale la giornalista Sandra Onofri di Noi donne ha ideato la definizione di giocologo[1].

Nato a Milano, ha vissuto prevalentemente a Roma. Laureato con lode in matematica, è stato professore di matematica ed informatica prima di iniziare ad operare per la diffusione del giocare con “lettere e cifre” (titolo di una rubrica che ha tenuto sul quotidiano La Stampa).

Ha collaborato con vari giornali e riviste, da Paese Sera a l’Unità; su Linus cura dal 1995 la rubrica di giochi Scherzi da Peres, che riprende l’esperienza dei Wutki.

Come enigmista si è dedicato particolarmente agli anagrammi ed è stato autore di rebus e di parole incrociate. Ha proposto annualmente, tramite Internet, una sfida denominata Il cruciverba più difficile del mondo. Per la forma ambigua e fuorviante delle sue definizioni, i suoi doppi sensi e l’uso di sigle e abbreviazioni[2], è assimilabile alla tradizione inglese del cryptic crossword.

Peres si è interessato dell’utilità del computer in ambito anagrammatico, evidenziandone i limiti nella ricerca di frasi di senso compiuto. Nel 2002 ha infatti battuto, in una singolare sfida in più riprese, il Motore Anagrammatico del Gaunt programmato da Corrado Giustozzi.

Si è spento a Roma nella sua casa, circondato dall’affetto della moglie Susanna ed il figlio Marco, dopo una relativamente breve lotta con il cancro.

Andrea Clemente Pancotti

Principalmente sono io Andrea Clemente Pancotti: infanzia rovinata dai fascicoli di “STUPIRE!” di Carlo “Mago Fax” Faggi. Abbandona l’Arte per poi riscoprirla alla soglia degli ‘anta.“. Ora il team si e’ allargato, siamo comunque un gruppo di amatori, seriamente innamorati della Magia…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.