Recensione: Semi-A di Fabio Marchegiano

fabio marchegiano semi-a

Fabio Marchegiano, Semi-A, libro stampato in proprio di 52 pagine nel 2015.

Fabio Marchegiano si appassiona fin da piccolo all’arte magica. All’etá di 18 anni entra nel mondo dei club magici e quello di Bologna diventa per diversi anni la sua seconda casa, fino ad arrivare ad uno dei migliori club a livello europeo e mondiale che si trova a Madrid. Comincia a lavorare con il suo spettacolo di grandi illusioni in alcuni dei migliori parchi divertimento d’Italia. Molto istruttiva fu la sua esperienza persso il parco divertimento “Safari park”. Il tempo passa e la sua fama come la sua esperienza cresce e si trova a lavorare per 3 anni nelle capitali di tutta Europa. Il suo spettacolo di varietá ha visto i palcoscenici della Grecia, Inghilterra, Spagna, Portogallo, Scozia, Germania, Irlanda e Danimarca. Oggi vive tra la Spagna e l’Italia dove lavora regolarmente con i suoi spettacoli di magia (close-up e grandi illusioni). Ha lavorato per alcune delle più importanti imprese europee come la Ernest & Young, Red Bull, Rimini Baseball.

Dal 2012 frequenta i maghi della scuola magica spagnola, e l’incontro con questi big della magia mondiale ha fatto si che la sua concezione magica cambiasse in meglio, facendolo crescere sia artisticamente che qualitativamente.

E’ autore di due libri di cartomagia: “Cartomautica” e “Semi-A” e creatore di un effetto che mischia la cartomagia e il mentalismo, “La carta pensata”.

Fabio dichiara da subito l’influenza della scuola spagnola nel suo Semi-A, e la si vede, Aragon, Daortiz e Tamariz sono le fonti di ispirazione più citate, e tra le righe si può intuire che che la sua esperienza in Spagna deve essere stata molto ricca di Magia.

Il materiale nonostante sia di facile esecuzione e’ più adatto al prestigiatore esperto, le sottigliezze e gli spunti per lo studio sono davvero tanti, e aiuteranno ad affinare il proprio repertorio.

Sono tutti effetti con le carte, alcuni di mentalismo, tutti molto studiati nei particolari e molto coinvolgenti e scenici.

Grande spazio e’ lasciato al mazzo Si Stebbins, Fabio ne sviscera i segreti in modo diretto e preciso, utlizzandolo per alcuni effetti semplici e diretti che sicuramente interesseranno gli studiosi di questo sistema.

Il mio preferito rimane il gioco di apertura ACAAN 2.0, il gioco e’ bello, la soluzione di Fabio ad alcuni problemi di “maneggevolezza” e’ funzionale, ma il punto di forza sono i dettagli, le sottigliezze, anche se non eseguirete questo gioco perchè non si adatta al vostro personaggio, la spegazione vi arricchirà di dettagli, tecniche e sottigliezze (come tutto il volume!).

Maggiori informazioni scrivete una email a info@fabiomarchegiano.com oppure su questa pagina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.