Recensione: John Carey al CMBB 12/02/2015

Alberto: ieri 12/02/2015 presso il circolo piemontese “Bartolomeo Bosco si è tenuta la conferenza di John Carey, ultima tappa italiana del suo tour.

Dopo una presentazione e un ringraziamento per il rinnovo della sede tenuto dal Presidente Salvatore Rapacciuolo, Carey è entrato subito nel vivo della conferenza presentando un effetto di monetomagia e tre di cartomagia, per poi passare alla spiegazione dettagliata.

I giochi di Carey si distinguono per semplicità esecutiva, nessuna (o pochissima preparazione) tecniche semplici per un comunque forte impatto sul pubblico.

Tra i giochi più interessanti spiegati, sicuramente un oil and water in 3 fasi sempre più lente (non è mancata la commemorazione al recentemente scomparso Renè Lavand), un do as i do che sfruttando principi molto vecchi si riveste di novità, un effetto metà open prediction metà stop trick, un brillante effetto di predizione con 2 mazzi con un’idea presa in prestito da Tony Binarelli.

Non sono mancati nemmeno discorsi sulle tecniche, in particolare sui controlli.

Una conferenza sicuramente interessante con molti effetti “worker” e idee per semplificare molti effetti tecnici che sicuramente tutti abbiamo in repertorio.

Andrea: la conferenza di John Carey al CMBB e’ stata a tratti spiazzante, effetti semplici tecnicamente, ma sicuramente molto commerciali e funzionali dal punto di vista dell’ impatto sullo spettatore.

Carey dimostra una profonda conoscenza della magia, non dimenticando mai di citare i creatori di qualche effetto o tecnica e ringraziando sempre chi lo ha ispirato, come ad esempio definendo Tony Binarelli come un “bloody genius”.

Molto interessanti due effetti con la carta firmata, una che risulta essere poi una carta rimasta in vista sul tavolo tutto il tempo, e l’altro dove due firme si fondono su una solo carta, tutto impromptu, senza gimmick e con tutto esaminabile prima e dopo, due vere perle.

Molti di questi effetti entreranno prepotentemente nel repertorio di chi ha assistito alla conferenza di Torino presso il Club Magico Bartolomeo Bosco del presidente Salvatore “Berok” Rapacciuolo o alle conferenze in giro per l’Italia organizzate da Solo Magia Italiana di Gianluigi “Mister Diseau” Sordellini.

john carey

Un pensiero riguardo “Recensione: John Carey al CMBB 12/02/2015

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.