Ecco come stupire con la magia (anche in azienda…)

Esce per Sperling & Kupfer “L’arte di stupire”, libro firmato da Mariano Tomatis e Ferdinando Buscema (“Magic Experience Designer” e collaboratore di Affaritaliani.it)

A tutti capita, prima o poi, di vivere esperienze che non esiteremmo a definire “magiche”: coincidenze improbabili, incontri straordinari e sconvolgenti, o addirittura avvistamenti di UFO e apparizioni di fantasmi. In molti di questi avvenimenti il paranormale non c’entra. Tali eventi potrebbero essere stati creati ad arte da una squadra di “Magic Experience Designers”. Da domani, 1 aprile, è in libreria L’arte di stupire (Sperling & Kupfer), il libro che spiega come portare magia nella vita di tutti i giorni, realizzando “esperienze magiche” per amici e conoscenti – ma anche in ambito aziendale, per incantare clienti e colleghi.

Gli autori sono due tra i più accreditati esperti italiani di magia: Mariano Tomatis e Ferdinando Buscema:

Tomatis (Wonder Injector) è saggista, illusionista e art designer, curatore del museo di Rennes- le-Château. Sul tema della magia ha scritto Te lo leggo nella mente (Sperling & Kupfer), La magia della mente e L’arte della prestidirigiri…
Buscema (Magic Experience Designer) – che cura per Affari Italiani la rubrica “Realtà non ordinarie” – è un prestigiatore e consulente internazionale specializzato nella progettazione di eventi formativi ad alto valore aggiunto, e un performer accreditato al Magic Castle di Hollywood.

In questo libro rivelano per la prima volta i segreti e le tecniche con cui, da anni, creano professionalmente esperienze magiche per un pubblico alla ricerca di stimoli insoliti e sorprendenti. Una raccolta di storie stupefacenti e misteriose, un percorso attraverso le stanze di una Wunderkammer che promette emozioni forti.

Avendo letto il libro in anteprima, ecco come lo presenta il noto collettivo di scrittori Wu Ming: “Dalla soglia invisibile di un museo delle meraviglie privo di pareti, Tomatis e Buscema indicano l’orizzonte e annunciano un nuovo mattino dei maghi. Quei maghi, ci dicono, non saranno un’élite: quei maghi saremo noi, noi tutti, nessuna casta sapienziale, nessun superuomo, magia al popolo! Fuori dagli spazi ristretti dei teatri e dei club, fuori dalla scatola sempre meno magica della TV, fuori dagli antri degli scuroveggenti e dei paragnosti figli di paragnosti, incanto e consapevolezza possono e devono unirsi, per arricchire di vita la vita, per danzare con undici gambe, per raccontare e far vivere storie con ogni mezzo necessario”.

Insomma, L’arte di stupire di Tomatis e Buscema promette una vera e propria esperienza magica.

fonte http://www.affaritaliani.it/culturaspettacoli/l-arte-di-stupire-sperling-kupfer.html

E noi lo abbiamo già ordinato la scorsa settimana!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.