Conferenza di Michele Trabona, recensione

Di Marco Merlino

Mercoledì 17 Maggio 2017 si è tenuta al Club Magico Messinese, Delegazione cittadina del Club Magico Italiano, la conferenza di Michele Trabona.

Michele lavora quotidianamente come prestigiatore in alcuni locali nel palermitano e questo è sicuramente influente sul suo modo di fare magia da close-up. In due ore circa di conferenza Michele ha mostrato ai presenti alcuni effetti tratti dal suo repertorio professionale, testato e ritestato sul pubblico.

Durante la conferenza a momenti di esecuzione, costruiti come dei mini-show, si è passati a momenti di spiegazione e chiarimenti.

Come primo effetto Michele presenta la sua déjà-vu routine, presentata anche al FFFF 2016, che mette subito in chiaro come la sua magia sia brillante e di impatto, e come le monete siano il suo strumento d’elezione. Si passa da un matrix con tre monete e una carta ad un hanging coins veramente interessante, e flash routine in cui tre monete passano, senza destare sospetti, dalla mano a sotto una carta messa sul tavolo.

Gli effetti offrono anche spunti per parlare nel dettaglio delle tecniche utilizzate, alcune non esattamente per principianti, e della logica utilizzata per eseguirle.

Una parte della conferenza è dedicata al CRP (Circular Reverse Purse), ultima creazione di Michele, che permette di eseguire non soltanto effetti con le monete, ma anche di mentalismo, cartomagia e magia generale, insomma un attrezzo versatile, elegante e facile da trasportare.

Dalle monete alle carte, con rivisitazioni di temi classici come “Cards Across” e “Invisible palm” che Michele esegue con una tecnica nota a tutti i prestigiatori, ma eseguita alla “sua maniera”.

Tutti gli effetti eseguiti in conferenza si possono trovare sulle note, chiare, corredate di foto in b/n e che presentano un piacevole punto: il QR Code abbinato ad ogni effetto, per poterne vedere l’esecuzione in video.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.