Silvan: “A tu per tu” #show #silvan

Di Luca Ramacciotti

Il 28 sera al teatro Quirino di Roma spettacolo evento (una sola data) per il Maestro dei maghi italiani: Silvan. Un teatro tutto esaurito con un pubblico attento, partecipe ed immobile fino alla chiusura del sipario con tutti i presenti in piedi che applaudivano scandendo il nome di Silvan con un tifo da stadio.

Che Silvan sia l’immagine della magia italiana è palese sia per essere sempre stato una presenza televisiva fissa sia per i successi che ha riscontrato in tutte le parti del mondo. 100 minuti di spettacolo interrotto. Uno spettacolo che strizzava l’occhio per costumi e balli al Crazy Horse.

Se è sempre interessante vedere come Silvan propone le grandi illusioni (con un tocco di “old elegance” e il sorriso sotto i baffi come a dire: “Vedete? Vi sto imbrogliando.”) è assolutamente affascinante perdersi dietro alle sue manipolazioni. Bravura, classe, eleganza sono solo tre degli aggettivi che si possono abbinare a questo grande artista. Potremmo stare per ore a vedere palline, candele e carte comparire e scomparire dalle sue mani.

Tutto il pubblico era emozionato e commosso da tale maestria perché sapeva che stava partecipando ad una di quelle serate che ti faranno dire “io c’ero”. Al termine più di cento persone (da bambini ad adulti) hanno assaltato l’uscita artisti e Silvan si è intrattenuto con tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.