Recensione: 5° Festival della Magia di Padova 20/03/2015

Il 20 marzo, nel “Piccolo Teatro Don Bosco”, si è tenuta la quinta edizione del Festival della Magia di Padova (candidato come miglior evento nazionale del 2015), ideato, creato e prodotto da Nicola Calore nel 2011.

Il festival ha visto sul palco: Fabio Marchegiano, Francesco Rizzo, Francesco Micheloni, Nicola Calore e Debora Napolitano, con la brillante presentazione di Francesco Maria Mugnai, in arte Francesco Meraviglia. Riempito in poco tempo il teatro, lo spettacolo comincia con una breve introduzione da parte di Meraviglia. Per tutto lo show, Francesco ha presentato gli artisti e si è esibito in alcuni numeri di magia, conducendo eccezionalmente la serata. Francesco Meraviglia si occupa di teatro, illusionismo e prestigiazione. Ha iniziato come manipolatore, ispirandosi alla figura classica del mago, ma poi ha scelto un nuovo genere di spettacolo, tutto basato sullo stupore e sulla parola. Numerosi i suoi clienti (tra cui Audi, Varta, IBM Computers, Rotary Club, Lions Club, Cassa di Risparmio di Firenze, Università degli Studi di Firenze, ecc.) e spesso è ingaggiato da Teatri, Comuni ed Enti pubblici italiani. Inoltre è curatore, per la casa editrice Florence Art, della collana “Edizioni per lo spettacolo”, serie di testi specialistici destinati ai professionisti e agli addetti ai lavori, impegno che lo ha portato a collaborare con personaggi di calibro internazionale quali Juan Tamariz e Arturo Brachetti.

Come primo artista ad esibirsi, tocca a Fabio Marchegiano. Con la sua comicità è riuscito a divertire il pubblico di tutte le età, coinvolgendo sul palco diversi spettatori e rendendo partecipe tutto il teatro, creando un sorriso contagioso. Originario di Lanciano, il suo spettacolo di varietá ha visto i palcoscenici della Grecia, Inghilterra, Spagna, Montenegro, Portogallo, Scozia, Germania e Danimarca. Trasferitosi poi per un po’ di tempo a Madrid, ha frequentato i migliori cartomaghi a livello mondiale (Juan Tamariz, Dani DaOrtiz, Woody Aragón, Alberto De Figueiredo e tanti altri), per affinare le sue tecniche, arrivando a scrivere ben 3 libri (Cartomautica, Semi-A, La Carta Pensata).

Dopo di lui, vediamo sul palco Francesco Rizzo, che ha portato una performance di mentalismo sulla sfera onirica, facendo viaggiare con la mente una spettatrice che, dopo aver fatto diverse scelte reali, si accorge solo alla fine che probabilmente tutto era stato un sogno. Nato a Terni, da quando ha cominciato la sua carriera mentalistica lui è sempre costantemente in azione in tutta Italia presso diversi Lions Club, conferenze di vario genere, stage aziendali, eventi letterari (in collaborazione con Riccardo Cecchelin, scrittore e giornalista, ex direttore del Mattino di Milano), associazioni culturali (delle quali una fondata da lui) ed è inoltre produttore di alcuni spettacoli nel centro Italia. Si è esibito per vari festival, come il “Festival Internazionale della Magia di San Marino” (per 2 anni), il “Masters of Mind” (secondo classificato nel 2014) ed il “Trofeo Arsenio” (sia per il concorso che gala per famiglie).

Dopo un piccolo intervallo, entra in scena Francesco Micheloni, che ha letteralmente incantato il pubblico attraverso la semplicità dei racconti e delle leggende legando il tutto alla cartomagia. Nato a Pistoia, si specializza nella cartomagia. Ha partecipato già a diversi festival magici, tra cui il Festival della Magia di Padova (per ben 4 volte di fila) ed il Festival della Magia di Firenze (sold out). Ha inoltre scritto, diretto e prodotto insieme a Nicola Calore (coproduttore) “Pistoia Magic”, che ha ottenuto il sold out, oltre ad aver creato altri spettacoli (come ad esempio “Narrativa Magica”).

Infine a concludere lo spettacolo, Nicola Calore e Debora Napolitano fanno sentire a tutti gli spettatori la potenza delle grandi illusioni, portando negli occhi e nei cuori del pubblico forti emozioni e la spettacolarità della magia. Nicola Calore è un personaggio eclettico, esperto in tutti i campi della magia, ma prediligendo le grandi illusioni, da fare insieme alla sua compagna di vita Debora. Ha creato e prodotto il “Festival della Magia di Padova” (che ha ottenuto diversi sold out nelle sue edizioni), “Magic: il tour italiano” (tour di spettacoli su territorio nazionale) ed insieme a Francesco Micheloni (coproduttore) ha prodotto “Il Potere delle Illusioni” (con vari sold out oltre ad essere stato il candidato come miglior evento nazionale nel 2014). E’ inoltre presidente dell’associazione culturale “I Mercanti di Sogni”.

La riuscita dello spettacolo non è solo dipesa dagli artisti, ma anche dallo staff tecnico, composto da Alessio Signoretto, Giacomo Moro, Nicolò Serafin, Ludovica Perazzotti e Cristina Navarro. Tanta la magia sentita, tanti gli applausi e tanto il calore del pubblico, dove era nascosto anche un bambino vestito da mago, fan del festival dalla scorsa edizione. Chissà, forse un giorno anche quel bambino potrebbe essere protagonista di uno dei futuri festival, e forse salirà anche lui su quel palco. Di certo, sarà ancora tra il pubblico a sognare insieme agli altri quando tornerà la prossima edizione.

Visitate il sito http://www.festivaldellamagia.com/

Un pensiero riguardo “Recensione: 5° Festival della Magia di Padova 20/03/2015

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.