Prodigi con Vanni De Luca, recensione

Di Luciano Bernardini

Assistere allo spettacolo di Vanni De Luca è stata una vera Grande esperienza Magica.

Lo spettacolo è introdotto da Tiziano Grigioni che scende tra il pubblico e stabilisce, con Arte, il proprio ruolo di anello di congiunzione tra palco e realtà. Vanni entra in scena, a sipario chiuso, ed è subito chiaro: quello che vedremo da ora in avanti è pura Magia.

La sua voce, incisiva e coinvolgente, le presentazioni, curate nei dettagli, l’impianto scenico, anch’esso assolutamente perfetto contribuiscono a creare l’atmosfera giusta e “magicamente” lo spettatore entra in empatia con il Mago.

Si interessa di ciò che gli viene narrato ed è come leggere un libro che ti coinvolge e ti sconvolge ad ogni pagina sempre di più. Il sipario si apre, mostrando una scenografia curata in ogni dettaglio, Vanni racconta di personaggi incredibili del passato che hanno sviluppato doti fantastiche e compie egli stesso Grandi PRODIGI; il pubblico capisce che lui non è un mago che vuole dimostrare qualcosa che può avere una spiegazione.

Lui è un mentalista che ha sviluppato immense capacità. Ci accompagna in questo meraviglioso viaggio, insieme al bravissimo Tiziano, per poi offrirci il gran finale. Ora il pubblico ha la meravigliosa, incredibile possibilità di assistere all’ultimo esperimento.

Ognuno delle persone presenti in sala sa che quello che vedrà è unico ed irripetibile, perché solo una persona al mondo è in grado di eseguirlo: lui VANNI DE LUCA. Il tributo finale del pubblico all’Artista è la naturale conseguenza ed il ringraziamento per tutte le emozioni che ha saputo regalare ad ogni singola persona presente in sala. Memorabile la regia di Davide Calabrese.

Uno spettacolo da vedere ed assaporare dal primo all’ultimo istante. Assolutamente da non perdere. La meraviglia rimane nell’animo dello spettatore che ora è consapevole del potenziale della propria mente e di quanto la forza di volontà e l’allenamento possano essere determinanti per il raggiungimento di incredibili PRODIGI.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.