Mario Bove e Andrea Strangio “Lezioni di Cartomagia”

mario bove lezioni di cartomagia

CORSO PROFESSIONALE DI DIDATTICA CARTOMAGICA PER LA FORMAZIONE DEL CARTOMAGO DEL NUOVO MILLENNIO.

È iniziata la rivoluzione cartomagica!

Un anno di lavoro!

Un anno di ricerca per attribuire la giusta paternità alle sottigliezze e alle mosse descritte, in maniera corretta e dettagliata.

Prefazione di Silvan, che pubblicamente ringraziamo per quanto ha scritto.

La corretta terminologia!

136 pagine in formato A4… 124 annotazioni a piè pagina… 67 Prestigiatori citati… Più di 54 citazioni bibliografiche. Oltre un centinaio di disegni, di cui molti dinamici, i quali hanno richiesto ore e ore di lavoro per ognuno di loro. L’affascinante storia delle carte da gioco. I consigli sul tappetino e sulle carte. Sei giochi e una routine descritti in maniera dettagliata, con la loro storia, i riferimenti bibliografici, il modus operandi, la presentazione ed anche consigli, considerazioni e sottigliezze per ognuno di loro. Alcune tecniche e sottigliezze sono inedite, altre vengono descritte per la prima volta in italiano e fanno parte del repertorio di Mario Bove.

Solo due pazzi potevano far questo… e Mario e Andrea lo sono!!!

Ogni volume di Lezioni di Cartomagia è suddiviso in tre sezioni, che sono: Rudimenta, Ars, Artifex,

le quali, per la cronaca, ricordano la struttura della retorica classica, usata a suo tempo anche da Leon Battista Alberti nella ripartizione in tre libri del suo De pictura. All’interno della prima lezione, in un saggio introduttivo, troverete la spiegazione dettagliata della struttura tripartita dell’opera.

Un testo cartomagico da studiare, leggere e consultare.

Un libro di testo che entrerà indiscutibilmente nella storia della cartomagia italiana.

Il prezzo è di 28,00 Euro.

Prefazione di Silvan:

Amo leggere. Acquisto e ricevo in dono molti libri. Sovente faccio fatica ad arrivare all’ultima pagina. Non è questo il caso di Lezioni di Cartomagia di Mario Bove e Andrea Strangio.
Nelle prime pagine della pubblicazione, c’è una citazione molto bella di Ugo Foscolo: “L’arte non consiste nel rappresentare cose nuove, bensì nel rappresentarle con novità”.
La pubblicazione rivolta ai giochi di close‐up con le carte da gioco è interessantissima. E l’esposizione sintetica della storia delle stesse, ti attrae e ti seduce. Corredata da bellissime illustrazioni dettagliate ed efficaci, ti prende e ti affascina dall’inizio alla fine.
L’Opera, scritta a quattro mani con penna semplice e scorrevole, arriva al lettore come se fosse attratto da una irresistibile calamita nascosta tra le pagine. Pagine che meravigliano e fanno riflettere… Il raggruppamento omogeneo e funzionale degli effetti magici descritti, spiegati con alacre capacità di ingegno dai due autori, attinge direttamente dalle versioni originali, e dal loro bagaglio, tecnico e artistico, imparato sul campo.
Essi, attraverso un percorso dialogante, rivelano in maniera trasparente ed onesta segreti, espedienti e sottigliezze manipolatorie, per diventare, con un mazzo di carte in mano, un ottimo cardician.
Non c’è niente di astratto. È la spremitura geniale di tutte le loro colte letture ed esperienze personali, con la ferrea volontà di condividerle e farle apprendere al lettore.
Prevedo che Il credito artistico e culturale di Bove e Strangio oggi sarà raddoppiato poiché, Lezioni di Cartomagia, scritto in lingua italiana per i tipi di Magichedizioni si affianca, con onore, sul piano specifico della bibliografia magica italiana, al trattato di Cartomagia di V. Raimondi e L. Desideri.
Per chi desidera che il sogno segreto di diventare un bravo cardician diventi realtà… ne consiglio vivamente la lettura!

Silvan

Roma, marzo 2014

Per maggiori informazioni e per acquisti, visitate la pagina http://www.cardiniclub.it/archivio-news/149-lezioni-di-cartomagia-vol-1-di-mario-bove-e-andrea-strangio.html

4 pensieri riguardo “Mario Bove e Andrea Strangio “Lezioni di Cartomagia”

    • 4 Gennaio 2015 in 16:22
      Permalink

      Prima di iniziare a scrivere Lezioni di Cartomagia, ho pensato che la tecnica cartomagia è stata così ampiamente trattata che a dire il vero, non sembrerebbe proprio necessario aggiungere nulla a quanto grandi cultori, dilettanti e celebri professionisti hanno già scritto.
      E allora perché scrivere un altro libro riguardante questo argomento?
      In questi anni come altre discipline artistiche, la cartomagia si è evoluta e perciò io e Andrea come dei nani sulle spalle dei giganti, abbiamo strutturato un corso di cartomagia, per la formazione del cartomago del nuovo millennio. Questo non deve essere interpretato come segno di presunzione, ma “semplicemente” come un contributo che mi auguro possa essere utile a chi è veramente interessato allo studio professionale e approfondito della cartomagia come disciplina artistica.
      Prima della stesura del primo volume mi sono detto: supponiamo che la cartomagia, sia una materia scolastica e come tutte le lezioni trattate a scuola, necessita di libro di testo idoneo che descriva agli studenti, alcuni dei quali non hanno mai tenuto in mazzo di carte in mano, le tecniche e le sottigliezze messe a punto e recepite con anni di esperienza studiando anche testi importanti.
      Uno dei punti di forza di questo corso sono i disegni, sopratutto quelli dinamici. Nelle prime pagine del libro, sono pubblicate delle tavole dettagliate e per la prima volta la prospettiva del mazzo è disegnata dal lato dell’esecutore. Invece, per quanto riguarda le tavole raffiguranti le mani, sono stati evidenziati solamente alcuni punti della mano, utili per l’esecuzione di alcune tecniche, ed è per questo che abbiamo ripristinato termini come eminenza tenar o eminenza ipotenar, ma ne abbiamo introdotti anche di nuovi come la falange distale e la falange prossimale.
      Da un idea di Andrea, abbiamo strutturato il primo volume, ma avverrà anche per i successivi, in tre parti che sono: “Rudimenta”, “Ars” e “Artifex”.
      Nella sezione Rudimenta, vengono trattate in maniera dettagliata le tecniche, le fioriture, le astuzie, le considerazioni e i consigli utili per eseguire la tecnica correttamente. Per esempio, è vero che altri libri avevano già trattato, la posizione esatta delle dita durante l’esecuzione del miscuglio del cavo della mano, ma nessuno di loro aveva spiegato il perché ogni dito deve assumere quella determinata posizione.
      Nella sezione Ars sono descritti i giochi con l’utilizzo delle tecniche descritte. All’inizio della descrizione dell’effetto o della routine c’è una introduzione che parla delle origini del gioco e di come e nato citando i libri e le riviste nel quale è stato pubblicato la prima volta.
      La sezione Artifex, è dedicata alla breve biografia di Artisti che hanno contribuito allo sviluppo della cartomagia. Nel primo volume questa parte è stata dedicata a Johann Nepomuk Hofzinser. Una curiosità, prima degli anni duemila e prima delle ricerche storiche fatte in questi anni da Magic Christian, molte delle informazioni riguardanti Hofzinser erano errate o incomplete e guarda caso qualche settimana fa durante una trasmissione televisiva, trasmessa da un emittente locale, ho avuto modo di vedere, uno “storico” della magia parlare di Hofzinser, dando informazioni sbagliate, purtroppo per lui non aveva letto le ricerche di Magic Christian o studiato Lezioni di Cartomagia.
      Finalmente, con Lezioni di Cartomagia, lo studente potrà realizzare il sogno di diventare un buon cartomago, secondo le proprie capacità’, attitudini e possibilità e in ogni caso il fatto di aver potuto studiare la cartomagia in questa maniera, è di per sé un fatto molto bello, ma sopratutto è una fortuna che non capiterà a tutti.
      Concludo questo editoriale con le parole finali e il consiglio di Silvan che ci ha onorato della sua prefazione: Per chi desidera che il sogno segreto di diventare un cardician diventi realtà…ne consiglio vivamente la lettura.

      Risposta
  • Pingback:Presentazione • Salve :) | Auto Magic

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.