La Magia Della Mente, Mariano Tomatis, Recensione

Titolo: La magia della mente. Poteri, suggestioni, illusioni
Autore: Mariano Tomatis
Copertina flessibile: 184 pagine
Editore: SugarCo (15 giugno 2009)
Lingua: Italiano
Sito web autore: http://www.marianotomatis.it/

Questo libro e’ precedente a Te Lo Leggo Nella Mente, sempre di Mariano, ed affronta in modo dettagliato e preciso la storia della Magia della Mente, il Mentalismo, e lo fa dando interessanti spunti di riflessione e occasioni di approfondimento.

Si parte dagli albori della Storia, quando il Mentalismo non era “illusionismo”, ma intrinseco alla religione e sciamanesimo, fino ai tempi nostri fino ad arrivare ad uno dei più noti esponenti di questa specializzazione dell’ Illusionismo, Max Maven.

Il percorso e’ strutturato dividendo i capitoli in altrettante epoche storiche, partendo dagli antichi egizi arrivando fino ai giorni nostri negli Stati Uniti, i personaggi presi in considerazione sono Siosiri, Alessandro di Abonotico, Luca Pacioli, Reginald Scot, John Wilkins, Jean Eugene Robert-Houdin, Theodore Annemann, Joseph Dunninger, Gustavo Rol, Chan Canasta, Uri Geller e Max Maven.

Le  parti che a me sono risultate più interessanti sono su Chan Canasta, per cui ho un debole, ed il “sensitivo” Gustavo Rol, figura piemontese molto controversa. Questo libro e’ davvero molto utile se si vuole capire l’evoluzione storica del Mentalismo, fornisce molte basi per capire cosa funziona e quando, e crea una base storica solida su cui lavorare per le proprie performance. Dopotutto, nulla si crea, nulla si distrugge, e studiando i grandi del passato si fanno piacevoli scoperte…

Prestigiazione.it dice che e’ da leggere.

3 pensieri riguardo “La Magia Della Mente, Mariano Tomatis, Recensione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.