“Kappadicuori e il mistero dell’automobile traslata”, recensione

di Luca Ramacciotti @lucaramacciotti

Massimiliano Barile prima di tutto è #prestigiatore. Dico questo per due motivi precisi: il primo è che l’#autore terrà una presentazione da #Eataly a #Bari venerdì 21 giugno alle ore 18,30 con tanto di #esibizione magica, il secondo è che #Kappadicuori è intriso di questa forma di #spettacolo.

Infatti il protagonista (Max) è un prestigiatore che si è ritirato dalle scene e gestisce un #bar il Magikc Cafè e già dal nome del luogo si comprende come in realtà la magia dalle vene di #Max non sia del tutto uscita. Invece è uscita dalla sua #vita #Isabella seppur facendolo tornare a credere nell’ #amore. Un #incidente automobilistico (anzi due) sconvolgeranno la vita di Max.

Il #figlio del suo acerrimo #antagonista di palco finisce in coma e il tamponamento di Sara da parte di Tonino toglieranno Max dalla sua routine giornaliera per gettarlo tra malavita ed un’auto che si rompe e… scompare. Il tutto condito anche da una serie di omicidi che seguono le orme di Sara, bella avvocatessa dal cuore spezzato che la fanno essere l’indiziato numero uno per il commissario Vitulli.

Tra personaggi memorabili (come il delinquente Tonino che diviene un personaggio da maschera teatrale comica) e spiegazioni di come è il mondo dello spettacolo nel dietro le quinte la vicenda si dipana raccontata in prima persona dai personaggi che la stanno vivendo.

Un libro ben scritto che si legge piacevolmente con il sorriso sempre a fior di labbra anche quando la situazione pare tragica o senza via di fuga, perchè in fin dei conti è tutto un’illusione.

Acquista il libro su Amazon https://amzn.to/31PBarU

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.