Dronero: la “scuola di magia” Blink diventa Circolo Magico

trabuk

Dopo poco più di un anno di attività, la scuola di magia di Dronero, ideata e gestita da mago Trabük, si evolve e punta a nuovi traguardi. A parlarcene il grande Trabük in persona: un personaggio carismatico e poliedrico ormai conosciutissimo sui palchi italiani e non solo.

L’anno scorso la scuola è stata frequentata da grandi e bambini. Fra gli allievi adulti si è creato un affiatamento particolare basato sul rispetto reciproco e sulla condivisione di progetti magici. L’idea del circolo è nata proprio grazie a questo bellissimo rapporto e si è concretizzata  nel nuovo anno, con la stesura di uno statuto e la nomina di un Presidente.

Blink, non per opera di un colpo di bacchetta magica ma grazie all’impegno, alla condivisione e alla voglia di magia di un gruppo di persone, si è trasformato da punto di ritrovo, laboratorio a tempio della magia che ospiterà spettacoli, conferenze, congressi e organizzerà momenti di intrattenimento in case di riposo o istituti a carattere sociale. Parlandoci di questo progetto a carattere sociale a Trabük brillano gli occhi, “Perché” – ci dice- “la magia è comunicazione. Vorrei capire gli interessi degli anziani. E’ bellissimo cogliere lo stupore e la gioia nei loro sguardi”.

La compagnia magica, negli ultimi mesi, si è infatti recata abitualmente presso strutture per anziani per  momenti di animazione pomeridiana.

Presidente del circolo magico un travolgente blinkino: Giorgio Barbero.

32 anni, grafico pubblicitario, da sempre affascinato dal mondo dello spettacolo e dalla magia. Maghetto in erba si esibiva ai pranzi e alle cene di famiglia sperimentando  i giochi tratti dal suo primo libro di magia di Alexander facendo sparire monete (nelle sue tasche) senza farle riapparire. In seguito, per una decina di anni si è occupato di teatro dialettale ricoprendo il ruolo di tecnico di scena in una compagnia amatoriale.

Nel frattempo la passione per la magia lo ha guidato presso vari circoli magici piemontesi e gli ha permesso di conoscere tanti maghi fra i quali Trabük: “La sua magia imprevedibile e il suo travolgente coinvolgimento mi hanno colpito immediatamente.”ci dice il neo Presidente: “Da circa due anni ci frequentiamo e dopo aver seguito il suo corso di magia a Blink squola di magia, suo primogenito progetto, in una passeggiata notturna di quest’estate gli ho fatto una proposta:- “Perché non trasformiamo Blink in una vera e propria compagnia di maghi e appassionati?”. Un circolo magico insomma, un’associazione che ha come obiettivo primario, cito lo statuto, di “favorire l’aggregazione di appassionati dell’arte magica, promuoverne la cultura e l’innovazione e organizzare spettacoli ed intrattenimenti rivolti in particolare modo alle persone anziane (Case di riposo, Circoli Anziani e Università della terza età)”.

Dopo un’estate trascorsa ad abbozzare le prime idee, scrivere lo statuto, pianificare l’attività, i regolamenti, dopo i ripensamenti, le riunioni“, continua il Presidente, “ecco la la costituzione: tra mille peripezie burocratiche tra Acli, Banche e Agenzia dell’Entrate, il 1 gennaio è stata ufficialmente costituita l’associazione.

Il resto è la storia di oggi e di quello che sarà il futuro di Blink, circolo magico.

Mi hanno eletto presidente e sono onorato di rivestire per primo questa ruolo. Sicuramente le mie doti sono attualmente più organizzative che non magiche, ma la scommessa mi affascina. Sono pronto ad impegnarmi insieme a tutti coloro che fanno e faranno parte di Blink per trasformare la nostra associazione in un “tempio dell’immaginazione” perché sono convinto anche io che sia la realtà immaginata a renderci più felici. Ci sono molti progetti, molte idee in cantiere, c’è stata una grande disponibilità da parte del Comune di Dronero che ha creduto dapprima in Trabuk e poi nel progetto Blink. C’è una magica energia, estremamente positiva, che ci permette di organizzare e pianificare ogni mese momenti di ritrovo per gli associati ma anche spettacoli per chi ha il piacere di lasciarsi incantare. L’invito dunque è esteso a tutti: seguiteci su Facebook alla pagina Blink Squola di Magia, e lasciatevi conquistare ad occhi aperti, senza batter ciglio, come dice il detto inglese “don’t Blink!” e ne vedrete davvero delle magiche belle!

Nel frattempo la programmazione per il mese di gennaio è ricca di appuntamenti con lezioni, spettacoli, conferenze, focus e wordshop.

Ospiti d’onore saranno Alberto Gertosio, Paolo Lepore, Marco Aimone e Stefano Bocci.

E…se, come dice Trabük, “la magia è comunicazione” il mondo ha veramente bisogno di magia e Blink sta diventando un importante punto di riferimento per gli appassionati e per chi vuole lasciarsi incantare.

blink scuola trabukfonte http://www.targatocn.it/2015/01/08/leggi-notizia/argomenti/targato-curiosita/articolo/dronero-la-scuola-di-magia-blink-diventa-circolo-magico.html

 

Un pensiero riguardo “Dronero: la “scuola di magia” Blink diventa Circolo Magico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.