Le infinite sfaccettature del mentalismo: il mito del trader vincente

Ovvero, ecco perché non mi interessa il milione di dollari della James Randi foundation.

Il mentalismo è quella forma di illusionismo che da magia alla realtà, non è in grado di far sparire un elefante presente sul palco davanti a centinaia di testimoni consci di assistere ad un’illusione ma è in grado di indovinare il risultato testa/croce del lancio di una moneta 8 volte su 10, tanto basta per lasciare il dubbio tra fortuna, illusionismo e… Preveggenza ed è quest’ultima possibilità che rende magica la vita dei testimoni vedendosi ampliate le possibilità della realtà.

D’altra parte quella possibilità rende vivi tutti noi sotto molti altri aspetti, ad esempio siamo portati per natura a dimenticare i casi sfavorevoli e rafforzare i favorevoli, il nostro cervello ha bisogno di creare una storia che spieghi e razionalizzi e spesso lo fa anche quando ciò è impossibile selezionando solo ciò che è comodo alla spiegazione e alla razionalizzazione.

E’ questa la nostra realtà e sono molti gli aspetti nei quali il mentalismo è intromesso nella forma di Guru magari convinti delle proprie abilità semplicemente perché il caso gli è andato quasi sempre a favore. Per la legge dei grandi numeri, ad esempio, esistono persone che hanno vinto per due volte di seguito lotterie nazionali e ci sono madri che hanno perso i loro tre figli in circostanze diverse nel giro di poco tempo. Già, sui grandi numeri il caso arriva anche a questo.

Sfatiamo quindi un mito, uno dei tanti che compongono la nostra realtà: è impossibile prevedere cosa faranno gli indici di borsa domani, nessuno sa se saliranno o scenderanno ed in questo gioco solo i broker (intermediari come ad esempio le banche) hanno il guadagno sicuro (spese di commissione).

Mi sono scaricato sul mio smartphone l’applicazione Metatrader, storica piattaforma ora adattata anche agli smartphone, che permette di operare sul Forex (Foreign Exchange) un tipo di mercato che tratta gli scambi di valuta (euro/dollaro, euro/yen, ecc..).

Per operare nel Forex servirebbero lotti da 100.000 della valuta da trattare ma i broker tramite l’effetto leva (un meccanismo che moltiplica sia vincite e perdite) permettono di aprire conti anche con poco.

L’applicazione permette di aprire anche dei conti demo (soldi virtuali ) da 5.000 euro sui quali potete provare varie strategie fino a convincervi di essere diventati competenti ed aprire un conto vero.

Non fatelo!!

Su ogni scambio di valuta potete effettuare operazioni di compra/vendita: BUY per puntare al rialzo del grafico e SELL per puntare al ribasso. Su ogni operazione potete mettere dei paletti che vi fanno uscire in automatico: TP (Take Profit, ovvero prendi il guadagno raggiunto il tuo obiettivo) e SL (Stop Loss, ovvero limita la perdita se le cose hanno preso il senso contrario rispetto alle tue aspettative).

Ora vi svelo la strategia vincente che vi farà diventare Guru della Finanza (psuedo Guru ovviamente).

Createvi contemporaneamente vari conti demo (potete farlo) sui quali effettuare operazioni inverse (Buy o Sell) cercando di mettere in gioco il massimo rispetto alle possibilità del vostro conto (un valore di 3 va bene per un conto di 5000 euro, il 3 è riferito a dei mini lotti). Provate anche con vari tentativi a fissare i paletti TP e SL (non sono necessari comunque).

Aspettate qualche giorno e vedete i risultati, in media avrete conti quasi azzerati e conti raddoppiati, cancellate i conti dove avete perso e conservate gli altri e se volete proseguite.

Diventerete virtualmente ricchi.

Basta cercare la parola Forex su internet e vi si apre un mondo, studiate e diventate competenti del settore, fatevi vedere sempre con Il Sole 24 ore in mano e mostrate con orgoglio e competenza gli storici (ovvero tutte le operazioni) dei vostri conti motivando le scelte con pseudo lezioni di finanza.

Dipende dalla competenza di chi vi sta davanti credervi o dubitare, potete far finta che siano soldi veri, personalmente dico che si tratta di conti demo.

Perché non uso le mie infallibili strategie con soldi veri?

Perché ho scoperto il Sacro Graal e se il mio metodo venisse copiato da tutti cadrebbe tutto il sistema finanziario. Ho paura di questa cosa e dove potrebbe portarmi. In fondo non sono interessato ai soldi perché la vita non è solo denaro ma ben altro ed io ho ben più sani valori. Non è un caso che tutti i miliardari sono spesso finiti male. Mi raccomando non ditelo in giro, tenetevelo per voi… ecc.. ecc… ecc…

Sono queste le spiegazioni e le raccomandazioni che do dando magia alla realtà.

Esperienze che magari verranno raccontate agli amici ampliando gli effetti: il conto virtuale potrebbe diventare reale.

Ovviamente incontrerete sempre chi si è fatto qualche soldo giocando in borsa, il problema è che difficilmente vi dirà anche quanto ha perso, accade insomma anche nella realtà di cancellare i conti azzerati e tenersi quelli raddoppiati.

Essere un trader vincente potrebbe essere quella caratteristica principale o secondaria del vostro essere mentalisti: se non vi interessa il milione di dollari messi a disposizione da James Randi per dimostrare doti paranormali è semplicemente perché non vi interessa neanche diventare ricchi con la finanza, avete ben altri valori.

Le infinite sfaccettature del mentalismo le troviamo in molti aspetti della nostra vita, basta individuarle e prenderne spunto per creare quella sorpresa che possiamo benissimo chiamare magia.

 

Pierfrancesco Panunzi

pierfra71@gmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.