Conferenza Alexander, Asti 04/09/2013, Recensione

alexander andreaQuesta nuova conferenza di Alexander spiazzerà un po’ tutti, tra la miriade di effetti proposti ci sono solo due effetti di mentalismo, anche se decisamente potenti.

Elio De Grandi sfoggia in questo nuovo ciclo di conferenze tutta la sua conoscenza della magia acquisita in 50 anni di passione genuina. L’energia non manca, 4 ore tirate di effetti e spiegazioni, che non stancano nonostante l’ora tarda.

Alcuni effetti sono dei classici, ma nelle mani di Alexander tornano moderni e dinamici, rimarcando che la forza di un effetto non e’ nel metodo in se, ma nelle capacità del performer a renderli vivi ed attuali.

Geniali le sue invenzioni e riscoperte, e le citazioni degli effetti o degli artisti a cui si e’ ispirato sono precise e dettagliate.

L’effetto/routine che personalmente mi e’ piaciuta di più e’ quella con le corde, dove prima magicamente un fazzoletto annodato ad una corda salta su una seconda corda, e poi le corde stesse sono usate per una serie di solido attraverso solido in crescendo, prima attraverso una mano, poi il collo ed infine attraverso tutto il corpo. Una combinazione di effetti classici che intrattengono, divertono e coinvolgono due persone del pubblico.

Da segnalare il suo effetto “My Booktest” che utilizza un principio conosciuto (il booktest con la cartolina di Tamariz), in un modo totalmente nuovo e davvero sorprendente.

Prestigiazione.it dice che e’ da vedere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.