Conferenza Trabük, 06/11/2013, Asti, Recensione

2013-11-06 23.38.57Ieri ho avuto il grandissimo piacere di partecipare alla conferenza di Trabük che si è tenuta ad Asti. E posso dire fin da subito che si tratta di un vero spettacolo di conferenza: vuoi perchè è davvero interessante, vuoi perché l’Artista ci propone un vero e proprio spettacolo mentre ci espone il suo pensiero e le sue idee.

Devo subito premettere che sarò breve perchè dire qualcosa in più vorrebbe dire fare uno spoiler, e siccome è un’esperienza che merita di essere vissuta lascerò che possiate approfondire personalmente i contenuti partecipando in prima persona.

Trabük è estremamente diretto: “in questa conferenza non spiego trucchi” quindi ne spiega subito uno per far tutti contenti.

Poi dopo aver dibattuto sul numero che ha presentato inizia la vera conferenza, in cui non spiega trucchi (ma da suggerimenti e consigli così geniali su grandi classici che è come se ne spiegasse).

All’inizio si permette una divertentissima regressione sui suoi inizi e su come questa conferenza sia stata generata attraverso la sperimentazione diretta sul campo.

Il primo punto riguarda il coinvolgimento emotivo dello spettatore, e di come attraverso esperienze ed esperimenti sia riuscito ad ottenerla efficacemente.

Terminato questo punto ci si immerge in un altro punto estremamente fondamentale: la struttura di uno spettacolo; ed ecc quindi elencati ed analizzati le quattro fasi che si dovrebbero (sempre secondo la forte esperienza del conferenziere) intercorrere durante uno spettacolo ben strutturato, per ognuno di essi mostra un gioco del suo repertorio, senza spiegarlo, ma dando qualche suggerimento e consiglio essendo giochi conosciuti ai più.

Al termine della conferenza per i fanatici dei giochi Trabük lascia una vera chicca: la sua completa routine di corda e anello, con corda e anello compresi nel prezzo!

Tra le diverse conferenze che ho avuto modo di seguire la ritengo una delle migliori e delle più stimolanti, una marea di cose su cui riflettere e su cui rivedere ogni singolo gioco del nostro repertorio per migliorarlo e migliorarlo ancora.

Grazie Trabük!

2 pensieri riguardo “Conferenza Trabük, 06/11/2013, Asti, Recensione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.