Come Houdini ma in volo, l’impresa dell’artista Anthony Martin

07 agosto 2013

Il temerario Anthony Martin si è liberato da manette, catene e da una cassa chiusa a chiave mentre precipitava verso il suolo alla velocità di 210 chilometri all’ora, per poi atterrare appeso a un paracadute in un campo dell’Illinois. Portando a un nuovo livello la specialità del celebre illusionista Harry Houdini, l’escapologo 47enne si è tuffato da 4267 chilometri rinchiuso nella scatola gialla insieme a due paracadutisti di fianco pronti a intervenire. Non ce n’è stato bisogno: a 1980 metri l’illusionista del Wisconsin è uscito dalla cassa. Una volta libero Martin, che ha iniziato a sperimentare con i lucchetti a 6 anni, ha guardato come ipnotizzato la scatola precipitare.

foto e video su http://www.lapresse.it/foto/spettacolo/come-houdini-ma-in-volo-l-impresa-dell-artista-anthony-martin-1.376455

Andrea Clemente Pancotti

Principalmente sono io Andrea Clemente Pancotti: infanzia rovinata dai fascicoli di “STUPIRE!” di Carlo “Mago Fax” Faggi. Abbandona l’Arte per poi riscoprirla alla soglia degli ‘anta.“. Ora il team si e’ allargato, siamo comunque un gruppo di amatori, seriamente innamorati della Magia…

2 pensieri riguardo “Come Houdini ma in volo, l’impresa dell’artista Anthony Martin

  • 16 Agosto 2013 in 17:12
    Permalink

    Wow, questa è escapologia seria…roba da lasciarci le penne! Possibile che ci sia bisogno d’essere così estremi?!? 😉

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.