5 Domande: Walter Rolfo.

Walter-Rolfo_01Walter Rolfo, chi era costui? E’ una figura chiave nel mondo della magia, a livello nazionale ed internazionale, patron di Masters of Magic (che organizza l’omonimo congresso magico a Saint Vincent) e Showlab (produttori di La Grande Magia), autore e produttore televisivo di spettacoli di magia, dietro la produzione de Il Grande Bustelli, etc… da non dimenticare che e’ nel Guinness dei Primati, avendo fatto apparire 300 conigli da un cilindro, aver partecipato al più grande spettacolo di magia del mondo ed aver rotto il numero maggiore di bicchieri con la sola forza del pensiero! E non per ultimo, membro del team che ha fatto si che nel 2015 si terranno i campionati del mondo FISM in Italia!!!

Vista la caratura del personaggio ecco tutta sua biografia presa dal suo sito:

Si occupa di magia dall’età di 12 anni. Laureato in Ingegneria Gestionale, a 23 anni vince il concorso per prestigiatori “I Re Maghi” (Raiuno) e da allora ha partecipato a diverse trasmissioni tra le quali “Domenica In” (Raiuno), “Maurizio Costanzo Show” (Canale5), “I fatti vostri” (Raidue), “Carramba che fortuna” (Raiuno).
Autore televisivo in Mediaset, Rai e Sky.
Dopo due anni di esperienza con Michele Guardì, nel 2003 inizia la sua collaborazione con Gian Stefano Spoto nella Vice Direzione di Raidue, dove gestisce progetti e programmi, anche in veste di autore e conduttore. Nel 2006 progetta, scrive e conduce la trasmissione culturale “ArcanA – inchieste sulla Magia” (Raidue), dedicata alla storia dell’Arte Magica che ha riscosso notevole successo di pubblico e critica. Nel 2007 progetta, scrive e conduce la trasmissione “Masters of Magic” (Canal Jimmy – SKY), antologia televisiva della magia Italiana in 12 puntate, in prima serata.
Nel 2008 entra nel Guinness dei Primati per aver estratto 300 conigli da un unico cilindro, evento ripreso dal: TG1(Raiuno), TG2 (Raidue), TG3 (Raitre), TG5 (Canale5), Studio aperto (Italia1). Nel 2008 è il Presidente del Congresso Magico internazionale di Saint-Vincent, evento magico e mediatico di rilevanza internazionale.

Leggete il resto su http://www.walterrolfo.it, ed ora le nostre 5 Domande!

1) Come ti sei avvicinato alla prestigiazione?

Credo di aver cominciato con l’immancabile Manuale di Silvan…  anche se, in realtà, questa storia è misteriosa.

Per quel che ricordo l’opera di Silvan è stata la mia prima lettura sulla magia, quando avevo 10 anni. Poco tempo fa, però, nella mia biblioteca, ho ritrovato Viaggio nel mondo del paranormale di Piero Angela. Da sempre ho l’abitudine di scrivere, in ultima pagina, la data in cui finisco di leggere un libro. Sul testo di Angela ho segnato 12 settembre 1980, e allora io avevo 8 anni.

Quindi le domande sono due: 1) ma che accidenti leggevo da bambino? 2) forse il mio interesse per la magia è più antico di quello che la memoria mi permette di ricordare?

2) Il momento che ricordi piu’ intensamente della tua esperienza da prestigiatore.

Ricordo tanti momenti intensi…

Di recente ho vissuto grandissime emozioni come autore televisivo, per “La Grande Magia – The Illusionist” (show andato in onda da gennaio in prima serata su Canale 5 per cinque puntate – NdR). E’ stato entusiasmante poter offrire a tanti giovani talenti l’opportunità di esibirsi in televisione e di ricevere i consigli dei Maestri Uri Geller, Franz Harary, Ed Alonzo, Max Maven e Topas.

Per quanto riguarda le mie esperienze da mago, invece, posso raccontarvi un episodio. Una volta, dopo un mio spettacolo, una persona mi ha detto: “Non pensavo che la magia potesse essere divertente, almeno non così tanto divertente”. La frase mi è rimasta impressa nella memoria, e la considero un complimento bellissimo, perché ho sempre creduto che l’obiettivo della magia, come dell’arte in genere, sia proprio questo: far sì che la gente si emozioni.

3) Quali sono i personaggi che ti hanno influenzato di piu’ ed in che modo?

Ci sono tre Maestri che hanno avuto un ruolo fondamentale nella mia crescita artistica, ai quali sarò per sempre grato: Vittorio Balli, il Mago Sales e Enzo Pocher.

Pocher mi ha iniziato all’arte magica, con Sales ho affinato le tecniche e creato il mio primo spettacolo e con Balli ho avuto la maturazione definitiva, anche come uomo. Tutti e tre mi hanno seguito e supportato fin da quando ero bambino e devo tanto alla loro amicizia e dedizione.

Mi manca molto Vittorio, spesso mi chiedo se sarebbe fiero di quello che stiamo facendo con Masters of Magic, e cerco di indovinare quali saggi e preziosi consigli mi darebbe.

4) Quale aspetto della nostra arte preferisci?

Amo l’essenza stessa della nostra arte, il fatto che sia un’espressione del pensiero laterale. La magia è immaginare cose inimmaginabili e… farle! Per questo ai giovani maghi e alle persone che lavorano con me dico spesso: pensate strano! In questo modo la magia diventa un’autentica filosofia di vita.

Altro aspetto affascinante dell’illusionismo è il fatto che si possa mescolare ad altre arti con risultati straordinari. Secondo me per un mago è molto importante dedicarsi anche allo studio della recitazione, del canto, del ballo, dell’espressione corporea… Credo sia essenziale – per usare una parola che va tanto di moda – “contaminare” la magia.

Infine, non bisogna dimenticare l’aspetto della passione: prima di qualunque ragionamento razionale, la magia è qualcosa che si ama con lealtà e dedizione totale.

5) Quali sono i tuoi progetti futuri?

Mancano solo due mesi all’appuntamento annuale con Masters of Magic, il Congresso Magico che organizziamo a Saint-Vincent e che per il 2013 si svolgerà da giovedì 11 a domenica 14 aprile. Con il mio staff, stiamo lavorando tantissimo per preparare l’evento e offrire a tutte le persone che parteciperanno quattro giorni indimenticabili!

Per questa edizione della Convention, avremo l’onore di avere nel cast Luis de Matos, carissimo amico e autentico rivoluzionario della magia mondiale. Dall’Oriente ci raggiungerà Lu Chen, ultimo “Magicians of Year” eletto dall’Academy del Magic Castle di Hollywood. Sarà con noi anche Topas, il campione che il grande pubblico ha potuto vedere all’opera nel programma tv “La Grande Magia”… e abbiamo in serbo ancora grandissime sorprese da svelare!

Ma non finisce qui. Siamo già al lavoro anche per il Campionato del Mondo di Magia Fism, che si terrà nel luglio 2015 a Rimini. L’avventura è cominciata quasi tre anni fa: grazie all’impegno di tanti amici e ponendosi alla guida di oltre venti circoli magici, Masters of Magic ha ottenuto la vittoria dell’Italia nella gara per l’assegnazione del Mondiale. Ora che il sogno è diventato realtà stiamo mettendo tutta la nostra passione e il nostro impegno per rendere il Fism 2015 davvero straordinario!

Vogliamo che il Congresso di Masters of Magic sia la miglior vetrina possibile per l’evento del 2015, un altro passo nel percorso che ci condurrà a un fantastico Mondiale Fism!

Permettetemi di lanciare un appello a tutti i lettori di Prestigiazione.it. Unitevi a Masters of Magic e raggiungeteci a Saint-Vincent dall’11 al 14 aprile: vivremo insieme il Congresso Magico… più bello del mondo!

2 pensieri riguardo “5 Domande: Walter Rolfo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.