Recensione: Trofeo Arsenio 2014

Il 6 ed il 7 dicembre, nella capitale si è svolto il 28esimo Trofeo Arsenio. In verità il trofeo comincia già nella serata del 5 nel Teatro Alba, con uno spettacolo di Samuel il Ventriloquo.Durante il congresso, grazie alle fiere aperte, concorsi, conferenze e gala, si respira un’aria incredibilmente magica..tante le emozioni, tante le persone presenti, tanta la magia. La giornata del 6 vede la sua apertura con la conferenza di Flavio Desideri e Bob Noceti per il libro “Magia delle Sigarette” di Vinicio Raimondi (grande maestro della manipolazione, scomparso nel marzo del 2013). A seguire, la conferenza di Shezan sulla costruzione del personaggio. Nel pomeriggio, si è svolto il concorso di scena del Trofeo Arsenio al Teatro Viganò, nel quale si sono sfidati Maxim l’Illusionista (magia generale), Luca Mercatelli (manipolazione), Francesco Rizzo (mentalismo), Alex ed Antea (magia generale), Magico Gegè (magia generale), Manuel (per la manipolazione) e Gaetano Sebastiano (magia generale). A presentare il concorso, Max Barile. La giuria, presieduta dal vicepresidente del CMI Gianni Loria, ha votato per la vittoria di Luca Mercatelli, vincitore del Trofeo Arsenio a soli 16 anni. Dopo il concorso, è seguita la conferenza di Gabriele Merli (in arte Mago Gabriel) che trattava di mentalismo. Nella serata invece, si è svolto il gala del Trofeo Arsenio, nel quale si sono esibiti alcuni tra i migliori artisti italiani: Francesco Scimemi, con la sua comicità esplosiva, ha presentato eccellentemente la serata. Ad esibirsi, Dorian, con la sua incredibile manipolazione, Oscar Strizzi, che con le sue ombre cinesi ha incantato il pubblico, Shezan il Genio dell’Impossibile, secondo classificato agli europei FISM 2014, che ha stregato il pubblico con magia pura, Mr David, che con la sua esplosività ha lasciato il fiato sospeso mentre si liberava da una camicia di forza in cima ad un alto monociclo, ed infine Samuel il Ventriloquo, vincitore dell’ultima edizione di Italia’s Got Talent, che con la magia del suono e della voce è riuscito a dar vita ad un pupazzo, regalando così grandi emozioni.

Un gala spettacolare, durante il quale ci sono stati diversi momenti importanti: uno di questi è stato quando Walter Rolfo, dopo un eccellente numero di mentalismo, ha ricordato il FISM che si terrà a Rimini il prossimo 6 luglio, poi viene ricordato il fondatore de “Il Sortilegio” Giovanni Beani, scomparso da pochissimo tempo, poi viene premiato Luca Mercatelli. Al gala, hanno partecipato come spettatori ospiti illustri del panorama magico: tra il pubblico due grandi maestri, Silvan e Tony Binarelli, poi Remo Pannain, organizzatore del Supermagic di Roma, ed infine il Mago Lupis, campione italiano di magia. Nella seconda giornata invece, 3 conferenze: Mario Bove, con la presentazione del suo libro “Lezioni di Cartomagia” (vol.1), Mr David, che ha parlato di come fare magia in strada e come comportarsi con le leggi per gli artisti di strada, ed infine Samuel, con un’eccellente conferenza sul ventriloquismo e sul come comportarsi per creare un personaggio. Dopo le conferenze, altro gala magico a cura del Mago Alvi (Alvaro Cifri) che ha prima fatto esibire i giovani allievi del CMI, poi tocca a Cristoforo Lombardi, Elisabetta Ciaprini, Francesco Rizzo, Marco di Mei ed infine, esibizione dello stesso Mago Alvi. Che dire, Franco Silvi ed il suo staff sono riusciti a chiudere l’anno 2014 con un congresso magico con i fiocchi, un evento esplosivo pieno di pura magia.

Francesco Rizzo

trofeo arsenio 2014Le foto dell’evento le trovate su https://www.facebook.com/pietro.nissi/media_set?set=a.10204328007032648.1073742006.1603535373&type=3

Grazie a Pietro Nissi per le foto  https://www.facebook.com/pages/Pietro-Nissi-Cartoline-per-Magia-e-Giochi-di-Prestigio/214909771892742

 

Un pensiero riguardo “Recensione: Trofeo Arsenio 2014

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.