La Mano Nera

Chi sono? Sono uno stufo, e scrivo e scriverò, e così magari farò venire qualche mal di pancia a qualcuno.

Un mondo strano il nostro, quello dei maghi, e dei club, degli pseudo presidenti incapaci di far magie, ma capaci di aprire la tasca e prendere tangenti su improbabili dealer show. Sui maghi professionisti che copiano pedissequamente routine americane. Dei grandi artisti che mettono nel curriculum le sagre, e dei maghi che si impegnano anche la tredicesima nell’acquistare costosi giocattoli, per poi mostrarli ad altri maghi, per suscitare la loro invidia ed ammirazione.

Da dove cominciare? Boh forse si dovrebbe iniziare da dove tutto è finito, dalla globalizzazione della magia. Dalla vendita della FISM ad una tv. Al Club che si è piegato al MOM. Al MOM che ha venduto un congresso, e prodotto una via di mezzo tra un a sala giochi una mostra comix e workshop improbabili, tutti disertati.

Bhe ci sentiremo presto e non confondetevi… grandi illusioni o grandi illusi?

manonera01

3 pensieri riguardo “La Mano Nera

  • 3 Giugno 2016 in 17:22
    Permalink

    Scriviamone un libro. Ti appoggio con nomi e cognomi. Io sono stufo almeno quanto te. Mom tutto sommato ha fatto anche bene alla magia (per certi versi e per un periodo). Mom è un feudatario protettore, amico di tutti per comodo, un grande affabulatore, ma tutto sommato si comporta come deve, con uno spirito imprenditoriale che se vuoi si puó anche discutere. I club invece sono i vassalli, quelli piú arrivisti. I singoli appartenenti a queste realtà sono valvassori e valvassini, le pecorelle piú o meno promesse.
    Cosa c’è di deleterio in tutto ció? Da dove vuoi partire? Dal denaro? Dai ladri nei consigli direttivi? Dagli scambi di favore? Dalle gare truccate? …
    Io sono libero e fiero di non far piú parte di nessuna logica di questo genere. Ho aperto gli occhi e spero lo faccia piú gente possibile nel minor tempo utile tra oggi e la fine dei giochi.
    Storicamente la magia come forma d’arte è giá crollata piú volte. Non sarebbe una novità. Ringraziamo oggi avvocati, banchieri, e professionisti vari non soddisfatti del loro lavoro, che trasformano in letame tutto ció che toccano. E gli artisti professionisti che dovrebbero difendere la magia dove sono? Sono stanchi. Chi vive Solo di magia ormai pensa al proprio business e basta. Vili? No delusi e stanchi di passare per poveri Don Chichotte.

    Risposta
  • 6 Giugno 2016 in 11:15
    Permalink

    Perché mano nera? Con quello che hai scritto la tua firma avrebbe dato più credibilità a un qualcosa di noto e ormai scontato. Concordo con Leonardo, continua facendo nomi e cognomi e troverai chi ti aiuta nell’opera. Così rimani il nulla in un nulla.

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.