Intervista a SIlvan su Il Tirreno

SilvanIn spiaggia con Silvan e dal niente appare una candida colomba

Il mago racconta la sua estate fra uno spettacolo e l’altro Relax in famiglia nella casa di Fregene, libri e tanta magia

di Luciano Donzella

«A costo zero? E io sono il mago Silvan…» dice il casellante al collega. Un secondo dopo dal casello esce lui, elegante e sorridente come lo conosciamo da sempre. Nell’immaginario di milioni di persone è “il” mago, e lo spot della grossa compagnia di Assicurazioni gioca proprio su questo. Un highlander dello spettacolo che attraversa inossidabile diverse generazioni. La sua ultima apparizione al Festival di Sanremo ha fatto impennare lo share, che ha toccato il picco massimo. E lui, Silvan, al secolo Aldo Savoldello da Venezia, è tornato ad alternare agli impegni teatrali (il suo spettacolo “La grande magia” oltre a festival e congressi illusionistici in tutto il mondo), presenze televisive di qualità, ma anche spot, videoclip musicale e qualche cameo al cinema.

Come si diventa il mago per antonomasia, un personaggio senza età?
«Il mago nell’immaginario collettivo non ha età, può avere 10 o 100 anni. Deve essere capace di creare l’impossibile e provocare meraviglia. Fin da ragazzino ho nutrito la passione per la magia intesa come prestidigitazione. Esplicare una professione considerata un arte non è semplice; alla base vi è una predisposizione che scaturisce da un tipico egocentrismo infantile. Con la maturità tutto ciò svanisce e si tramuta razionalmente, con la coscienza di creare l’impossibile attraverso meccanismi e manipolazioni che devono assolutamente rimanere segreti. L’aggiornamento, lo studio ,e l’applicazione costante sono di grande aiuto. Stupire e incantare questo è il mio mestiere!».

Il mago Silvan e l’estate…
«In gran parte è sinonimo di lavoro: sono appena rientrato da Montecarlo e Stoccolma. Attualmente sono in tour nei teatri o nelle piazze davanti anche a cinquemila persone con “La grande magia” uno spettacolo composto da 10 persone che riscuote un grande successo. Saremo in Toscana il 12 settembre al teatro Verdi di Montecatini e il 14 a Castelnuovo Garfagnana».

E quando non lavora, come passa il tempo?
Con la mia famiglia, mia moglie Irene e i miei figli a Fregene, una splendida cittadina balneare vicina a Roma. Amo il piacere della rilettura. Classici,saggistica e narrativa. In questo momento do la precedenza ai libri ricevuti da alcuni amici: ” Rivelazioni” di Massimo Polidoro; “La Magia di un Buongiorno” di Massimo Gramellini e una montagna di libri e riviste magiche da tutto il mondo. Non c’è un giorno che non legga di magia o faccia un gioco di prestigio… Spesso i ragazzini bussano al cancello:”Silvan, Silvan…” esco ed eseguo un piccolo prodigio per loro».

Il mago al mare. Cosa succede quando Silvan va in spiaggia?
«Sono sempre pronto alla magia. Sì, anche in costume da bagno: una mia modesta creazione è quella di far apparire una bianca fluttuante colomba dal nulla».

Il regista del suo spettacolo è suo figlio Stefano. Come si lavora “diretti” dal figlio?
«Straordinariamente bene. Stefano è intelligente, creativo. E’ sufficiente uno sguardo per intenderci a meraviglia».

Che rapporto ha con la Toscana?
«Meraviglioso .Ho dei ricordi stupendi legati alle amicizie della mia famiglia nel Chianti,Ogni due anni trascorro a Firenze una settimana con mia moglie Irene per festeggiare il nostro matrimonio. In questa stupenda città,sovente ero ospite del Mago Bustelli ,un artista famosissimo degli anni Cinquanta. A Pisa poi esisteva fino a qualche anno fa una Accademia Magica a me immeritatamente intitolata, la Silvan Magic Academy. Ospitava un numero chiuso di 20 giovani allievi, che imparavano la magia in lezioni impartite da docenti di alto livello provenienti da tutto il mondo. L’Università magica era stata ideata e condotta da un nobile toscano e da un professore universitario. Contrastata da gelosie e meri interessi di bottega, chiuse i battenti. L’unica soddisfazione è che alcuni studenti sono diventati dei bravissimi prestigiatori richiesti in tutta Europa».

Fonte http://iltirreno.gelocal.it/regione/2014/07/25/news/in-spiaggia-con-silvan-e-dal-niente-appare-una-candida-colomba-1.9656830

4 pensieri riguardo “Intervista a SIlvan su Il Tirreno

  • Pingback:Intervista a SIlvan su Il Tirreno | Auto Magic

  • 29 Luglio 2014 in 18:02
    Permalink

    fonte: iltirreno….sì,dopo averla vista pubblicata sul nostro sito e gruppo fb! 🙂 Andiamo avanti. Sempre più convinto di lavorare anche per questo portale…:)

    Risposta
    • 29 Luglio 2014 in 18:16
      Permalink

      Eheheh, purtroppo però non è così… Ti svelo un segreto, da mago informatico… Lo so che non dovrei… La parola magica è Google…

      Risposta
    • 29 Luglio 2014 in 22:21
      Permalink

      Per esempio uso strumenti web 2.0 come http://www.andreapancotti.it/automagic/ che “scandaglia” circa 20 siti web alla ricerca delle informazioni, se vi serve potete usarlo anche voi! Facciamo una collaborazione? E’ da tanto oramai che ve lo chiedo…

      Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.