Ben Ali Bay, da Hugomagia

Il suo vero nome era Max Auzinger e nacque a Monaco il 26 luglio del 1839.

Iniziò la sua attività lavorativa come fabbricante di tappeti e berretti ma a 31 anni scelse la vita di attore.

Il suo nome passò alla storia per essere stato l’inventore della “camera nera” (la famosa Black Art). La scoprì per caso in seguito ad un errore scenografico. Rivestirono una cella di velluto nero al fine di potenziarne l’effetto tetro.

All’interno una fanciulla doveva venir salvata da un uomo di colore ma la scena fallì. Dell’uomo si videro soltanto gli occhi e i denti e la scena che voleva essere macabra divenne comica.

Dopo alcuni anni di elaborazione nel 1885 si esibì con la “camera nera”. Dotato di notevoli capacità attoriali e drammaturgiche si fece crescere una folta barba patriarcale e vestito con un sontuoso costume orientale incantò il suo pubblico.

Le magie di Ben-Ali-Bay erano tutti numeri originali. Tra i più famosi il “Disegno magnetizzato” in cui uno scheletro disegnato su una lavagna danzava e non smetteva neppure quando ne cancellava la metà alla “Creazione della donna da parte degli dei d’Oriente” in cui un bruco si trasformava in una crisalide dalla quale usciva una donna travestita da farfalla tropicale.

Un gioco con le bolle di sapone molto suggestivo era il finale del suo numero.

Molti lo imitarono ma spesso in modo volgare e i suoi stupendi numeri divennero inflazionati e troppo spesso mal eseguiti al punto che provocarono arrabbiature e malumore all’artista che nonostante tutto inventò nuovi numeri e continuò a servirsi della “camera nera” fino all’età di 75 anni.

Il 14 maggio 1928 all’età di 89 morì a Berlino.

Per Hugomagia no-magazine!!
Hugo fonte http://tinyurl.com/lh73l7u

Un pensiero riguardo “Ben Ali Bay, da Hugomagia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.