Brachetti, magiche sorprese nel deposito dei bagagli smarriti

La nuova tournée del celebre trasformista parte da Biella Due spettacoli martedì e mercoledì sera al teatro Odeon.

BIELLA

Prende forma all’Odeon il nuovo spettacolo del mago e trasformista Arturo Brachetti: un «fuori programma» della stagione teatrale cittadina.

Da ieri in città con i suoi compagni d’avventura, l’artista, reduce dalla fortunata tournée parigina, si prepara a portare in scena in Italia «Brachetti che sorpresa», un lavoro che mescola magia, comicità e surrealismo e che sarà proposto in anteprima proprio nel teatro di via Torino martedì e mercoledì alle 21.

«Forse il titolo più corretto – spiega Brachetti – sarebbe “Lost and found”, perché a legare le varie performance è l’idea della ricerca di qualcosa che si è smarrito e che alla fine si ritrova. Oggetto chiave dell’intero percorso sarà la valigia rossa, in cui ciascun troverà la sua risposta».

Tutti i personaggi in scena perdono la loro valigia durante un volo aereo e si ritrovano nel deposito in cui vengono accatastati i bagagli smarriti. Questo luogo, apparentemente anonimo e impersonale, svelerà un intrecciarsi di mondi, storie ed emozioni. Ogni valigia racconta infatti un personaggio con tutta la sua originalità e vitalità. Accanto a Brachetti, che sfodererà nuovi numeri da trasformista, ci sarà il giovane Luca Bono, mago, illusionista e abilissimo manipolatore. La parte comica sarà affidata a Francesco Scimemi, che, tormentato dalla fame, va cercando una valigia che contiene un mondo di sapori e bontà siciliane. Si ispirano alla tradizione della «Commedia dell’arte» spolverata dal surrealismo il duo Lucchettino, formato da Luca e Tino, che gioca anche con la parola, i nonsense e le altre lingue. Infine a dirigere lo spettacolo è Davide Livermore, regista teatrale che per la prima volta si cimenta in un varietà.

«Il tutto – conclude Brachetti – sarà completato dalla tecnologia, grazie all’utilizzo del “video mapping” che prevede la proiezione, sulle scenografie, di immagini che vanno a interagire con i personaggi e gli oggetti reali».

Biglietti: 50 euro (poltronissima), 42 (poltrona), 35 (galleria primo settore), 25 (galleria secondo settore).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.