Perché Torino è considerata una “città magica”

Interessante articolo su Torino dalle pagine di Wired Online.

Cominciamo un viaggio intorno al mondo con le bufale più celebri. Si parte con il capoluogo piemontese, insieme alla Sindone e al sensitivo Gustavo Rol.

Torino è oggi famosa per essere la città magica. Persino sul sito del comune si citano i libri della giornalista Giuditta Dembech Torino Città Magica, I e II volume, che spiegherebbero come il capoluogo piemontese sia attraversato da misteriose energie ordinatamente incanalate lungo precisi percorsi scanditi da monumenti zeppi di simboli esoterici. Torino sarebbe addirittura uno dei vertici del triangolo della magia bianca assieme alle città di Praga e Lione, e al tempo parteciperebbe al triangolo della magia nera con Londra e San Francisco. Al di là delle trappole per turisti appassionati di occulto (qui il divertente resoconto del Cicap Piemonte di un viaggio nella Torino maggica) raramente questo aspetto della città è di qualche interesse per i cacciatori di bufale, visto che il campo di azione dello scetticismo scientifico si limita a quello che può essere sperimentato. Il motivo per cui partiamo da Torino in questa prima tappa del giro intorno al mondo con le bufale è perché, esoterismi a parte, la città vanta due casi emblematici: la Sindone e il sensitivo Gustavo Rol.

Leggete il resto su http://www.wired.it/scienza/2014/06/27/perche-torino-citta-magica/

torino magica

Un pensiero riguardo “Perché Torino è considerata una “città magica”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.