Silvan al castello “Gamba” di Châtillon per “Valle d’Aosta, che Magia!”

Silvan ha incantato, con la sua storia e la sua magia, il pubblico del castello “Gamba”: «ancora oggi mi esercito ogni giorno»

silvan walter rolfo chatillon 2015

All’inizio si chiamava “Saghibù”, poi cambiò il nome d’arte in “”Silvan”, in omaggio a Silvana Pampanini che gli diede il suggerimento: al secolo Aldo Savoldello, il giovane veneziano diede così inizio ad una lunga professione di prestigiatore, che racconta nel suo nuovo libro “La magia della vita”.

Dopo tante pubblicazioni in cui spiega alcuni trucchi del mestiere, ha deciso di condividere aneddoti di ogni tipo, a partire dalle prime avventure magiche, compreso il negoziante che continuava a vendergli volumi di magia nera e le volte in cui il padre gli buttò via le valigie di libri e quando aveva nove anni volle portarlo da uno psichiatra. «Sapete che sono stato il primo prestigiatore a cui è stato vietato giocare al Casinò? – racconta, pungolato da Walter Rolfo, nel parco del castello “Gamba” di Châtillon, giovedì 23 luglio nel primo degli appuntamenti estivi dedicati alla magia organizzati dall’Office du Tourisme – e dire che non so giocare a carte! Mi hanno sempre detto che se avessi perso sarebbe sembrato fasullo e se invece avessi vinto sarebbe sembrato solo dovuto alla mia arte di prestigiatore».

Così preferisce rispondere di non saper giocare a poker: «non posso raccontarvi tutto, trovate tutta la mia vita nel libro – continua – posso invece dirvi dell’errore che ho commesso con i miei figli, spiegando loro come facevo sparire le cose: una volta conosciuto il trucco l’interesse cade, ed è quello invece l’obiettivo dell’uomo di spettacolo. Ai miei nipoti, e lo dico anche a voi, mostro come si fa e chiedo di indovinare: poi potete cominciare ad esercitarvi con gli esercizi che trovate sui miei libri, per esempio con stuzzicadenti e fazzoletto».

Come ogni professionista, e a maggior ragione, ha i suoi trucchi: «ogni giorno esercito le dita – conclude – perché manipolare 140 carte oppure delle palle da biliardo non è così facile. E poi cerco di trasmettere belle emozioni: sorridere non costa nulla. Dopotutto faccio di mestiere quel che mi piace».

La rassegna “Valle d’Aosta, che Magia!” organizzata con la collaborazione di “Masters of Magic” prosegue domenica 26 luglio a Saint-Vincent, con il “Campionato mondiale di street magic”, il “Magic summer camp”, il “One man show”, ed un secondo appuntamento divulgativo insieme a Raul Cremona, che si terrà al Forte di Bard martedì 28 luglio.

Continua su http://www.12vda.it/cultura/eventi/silvan-ha-incantato-con-la-sua-storia-e-la-sua-magia-il-pubblico-del-castello-gamba-

Un pensiero riguardo “Silvan al castello “Gamba” di Châtillon per “Valle d’Aosta, che Magia!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.