Scam playing cards: designed for scammers

di Silvia Agnello

Il 2 febbraio @Stockholm17 (aka Lorenzo: ragazzo italiano residente in Svezia; designer dei mazzi Requiem, Heretic, N°17, Ravn, Gemini, House of the rising spade) ha ricevuto una proposta di sponsorship da parte di un presunto canale Youtube russo con più di 2M iscritti (da ora in poi verrà citato come “Scammer” / truffatore). Lo Scammer voleva ricevere 12 mazzi di carte in cambio di recensioni e pubblicità sul suo profilo. Dopo qualche ricerca @Stockholm17 ha scoperto che lo Scammer ha utilizzato il canale Youtube di altre persone per farlo credere suo.

#cardporn #scam #scammers #playingcards #design #fuckscammers #prestigiazione #magic #cardistry #cards #magician #cardmagic #sleightofhand #art #artofplay #illusion #magia #kards #magictricks #cardart #streetmagic #closeupmagic #backfire #charity #stockholm17 #ontreeplanted

Come si può rispondere ad una simile proposta? Con un mazzo “scam” (truffa): un mazzo di carte cinesi, del valore complessivo di 50 centesimi, decorato a mano con uno Sharpie per ripagare il truffatore con la sua stessa moneta. Ripensandoci avrebbe regalato ad un truffatore un mazzo unico nel suo genere.

Un follower di @stockholm17 ( @timmargh ) ha consigliato di fare un’asta tra i suoi follower (tenutasi il 9 febbraio) e il ricavato di tale asta è stato devoluto interamente in beneficienza all’associazione “Onte tree planted”. Il mazzo è stato venduto al prezzo di 222$ a @daddobrendt e sono stati piantati 222 alberi in California.

Una storia meritevole di notorietà mediatica come esempio positivo dell’utilizzo del web, anche per l’impatto che ha sulle giovani menti che utilizzano i social e credono nei falsi dei con milioni di follower. Attenzione a non cadere nella loro rete!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.