#Intervista a Marco Loffredo di “Voglio essere un mago!”

Marco Loffredo era uno dei 12 concorrenti del talent show televisivo “Voglio essere un mago!”. Giovanissimo, originario di Napoli, si occupa di cartomagia, mentalismo, ma anche di fachirismo utilizzando il fuoco da circa cinque anni abbinandolo agli effetti di prestigiazione.

Quando e come ti sei avvicinato all’arte prestigiatoria?

Il mio avvicinamento all’arte della Prestidigitazione è avvenuto totalmente per caso. Avevo 11 anni ed ero a casa con la febbre. Mi misi a guardare diversi video di magia su Youtube. Costretto a casa pur di iniziare subito con lo studio, utilizzai l’unico mazzo a mia disposizione ovvero le carte Modiano. Era nata una passione che mi ha subito avvinto e ho capito di amare questa arte.

Come si è evoluto il tuo studio?

Il mio studio ha avuto un’evoluzione. Prima studiavo molto guardando video online, poi con il passare del tempo mi sono appassionato alla lettura e quindi ho iniziato a comprare tantissimi libri. Li ho trovati uno più interessante dell’altro. Comunque, secondo me il miglior studio e il miglior allenamento è sforzare l’immaginazione per creare qualcosa di nuovo e avvincente.

Cosa vuol dire per te eseguire un effetto di prestigio?

È voler far entrare gli spettatori nel mio mondo e nei miei sogni. Il sorriso delle persone che mi guardano e che sognano assieme a me in quel momento è un’emozione troppo grande, indescrivibile.

Come è nata la tua partecipazione a Voglio essere un mago?

Anche questo tutto frutto del caso.  Era prima di Natale e io ero in camera quando mi arrivò un messaggio su un gruppo WhatsApp di alcuni miei amici prestigiatori. C’era scritto il numero del casting da chiamare. Fissai il provino per l’inizio del gennaio 2021 e una settimana dopo averlo effettuato mi contattarono per un secondo provino con i direttori del programma che mi volevano conoscere. Successivamente mi comunicarono che era stato preso per questo programma televisivo di cui non si conosceva nemmeno il nome. Eravamo tutti in balia del fato e in alto mare anche se la settimana successiva ricevetti i biglietti con partenza immediata per Bologna. Sono rimasto una settimana in quarantena prima dell’inizio della registrazione effettiva. Sinceramente per l’opportunità che mi era stata offerta l’entrata nel castello, in quel momento, era un grandissimo sogno che diveniva realtà.

Cosa ti attendevi da questa esperienza?

Da questa esperienza mi aspettavo ciò che è accaduto realmente. Infatti non solo ho realizzato ciò che desideravo maggiormente, ma soprattutto ho potuto conoscere persone con la mia stessa passione. Ragazzi che amano la magia come la amo io. Senza considerare che ho vissuto in un vero e proprio castello come quello che si vede nella saga di Harry Potter.

Il tuo rapporto con gli insegnanti

Con gli insegnanti c’era un rapporto di odio e amore a seconda di come erano i loro giudizi sulle nostre prove. Sinceramente posso assicurare che sono tutti molto simpatici. Personalmente ho legato in maniera particolare con Eleonora Di Cocco. Finito il programma sono stato ospite alcune volte al suo teatro magico a Velletri. Inoltre, al Raduno di AssoKappa, ho rincontrato Jack Nobile, Hyde e Sbard.

Quali sono stati i motivi, per te, che non hanno fatto appassionare il pubblico a questo talent?

Secondo me la magia non interessa a tutti. Lo dico in base alle statistiche vere e proprie. Spero che da un 30% di persone che non riescono a sognare a occhi aperti si sia passati, grazie a questo programma, almeno a un 40%.

Con quali degli altri partecipanti sei rimasto in contatto?

In particolare con Christian, ma in pratica mi sento con tutti.  Con Christian abbiamo programmi futuri assieme e dico solo di tenere d’occhio i nostri profili Instagram per saperne di più.  Ho rivisto anche il mio rapporto con Luca, anzi devo ammettere che, anche se particolare, è un bravo ragazzo e a tratti simpatico.

Cosa hai fatto da quando è finito il talent?

Ho cercato di migliorare sia la mia immagine, ma soprattutto le mie performance sia nel campo della magia sia in quella del fachirismo. Ho provato anche a creare nuovi effetti che mostrerò in futuro e che presenterò successivamente su tutti i miei social. Per cui vi invito a seguirmi online per sapere tutto.

Progetti futuri?

Non voglio fare spoiler,  ma nel mio futuro il fuoco e la magia si intrecceranno ancora di più. Ho ideato e creato un corso che spero le persone ameranno. Si tratta del primo corso online di magia a tema fuoco. Ho deciso di offrirlo a tutti e gratuitamente per dare la possibilità non solo di imparare effetti magici, ma di poter sognare come l’ho fatto io.

Profilo Instagram https://www.instagram.com/marcoloffredo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.