Prestigiatori

Descrizione Breve:
Vincitore di un primo premio al Congresso Mondiale di Losanna, oggi è famoso come il “prestigiatore del Costanzo Show”, grazie alla frequente partecipazione al talk show del Parioli di Roma. Ma per arrivare al cuore di Maurizio Costanzo (primo tra i prestigiatori a giungere su quel palco) ne ha fatta di strada…
Descrizione Breve:
Statunitense, vive a Los Angeles, fa magia da più di 30 anni ed la sua attività si focalizza sulla micromagia ed e’ conosciuto prevalentemente per la sua abilità con carte e monete.
Descrizione Breve:
Antonio Casanova, nome d’arte di Antonio Montanari (Ravenna, 22 settembre 1972) è un illusionista, personaggio televisivo e scrittore italiano.
Descrizione Breve:
Il sito della Accademia Italiana di Arte magica, di cui e’ presidente Andrea Bondi, autore del libro “I Segreti del Table Hopping”.

L’Accademia organizza anche corsi “Master Class”, vere e proprie full-immersion di pi giornate che gli iscritti trascorrono a stretto contatto con grandi nomi della magia internazionale.
Descrizione Breve:
Elio “Alexander” Degrandi, il mago della televisione italiana nasce a Torino il 27 Gennaio, ed incontra la Magia all’età di dieci anni.
Nella primavera del 1973 partecipa al “Festival Internazionale della Magia di Saint Vincent”, che si svolge nel teatro del locale Casino. Si aggiudica il Gran Premio “Bustelli”. Prime interviste e prime foto sui giornali.
Qualche mese dopo a Parigi, vince il primo premio nella categoria della manipolazione al Congresso mondiale della FISM (il campionato mondiale dei prestigiatori che si svolge ogni tre anni). Prima di allora nessun italiano si era aggiudicato un premio in quella categoria. E ancora fino ad ora, nessuno lo ha eguagliato.
Descrizione Breve:
Il suo interesse maggiore è rivolto ad un tipo di magia che possa interagire il più possibile con il pubblico in modo da creare un maggiore interesse da parte di chi segue lo spettacolo.
Inizia quindi un profondo studio della Micromagia e del Mentalismo che lo porterà a vincere il primo premio nel 1989 in occasione del IV° congresso magico romano organizzato dal C. M. I. (Club Magico Italiano).
A seguito di questo riconoscimento, Alain inizia una serie di collaborazioni con alcuni locali in cui si esibisce tra i tavoli creando una simpatica forma di spettacolo chiamata Table hopping (micromagia ai tavoli).