Brachetti statua di cera al Museo Grévin

Lo storico Museo parigino delle cere dedica al trasformista torinese Arturo Brachetti una statua di cera nella sua raccolta di celebrità di tutto il mondo. E a tenere a battesimo la new entry, con uno dei suoi sorprendenti spettacoli, è proprio il famoso illusionista italiano. Che svela i segreti della statua, trasformista come lui

Guarda la photogallery

PARIGI CELEBRA IL TALENTO ITALIANO DI ARTURO BRACHETTI

Lo storico museo delle cere Grévin inaugura la statua dedicata al grande artista amato in tutto il mondo

(3 dicembre 2013). Un altro riconoscimento internazionale per Arturo Brachetti a cui lo storico museo parigino Grévin dedica una statua di cera, inaugurata ieri sera, lunedì 2 dicembre.

L’artista italiano, acclamato in tutto il mondo per le sue inarrivabili doti di trasformista, entra a far parte delle fila di italiani celebri e celebrati ai quattro angoli del pianeta: la sua statua, copia perfetta con tanto di ciuffo, si affianca nel museo a quella dei connazionali Leonardo da Vinci, Luciano Pavarotti, Roberto Benigni e Monica Bellucci.

Anche il Brachetti in cera si trasformerà per il pubblico del Grévin, grazie a un meccanismo speciale che permette all’abito di cambiare ogni 30 secondi. Il motivo del costume (Il Sole e la Luna) è disegnato dal pittore Andrea Aste.

“Finalmente ho trovato chi invecchierà al posto mio!” ha commentato Arturo trovandosi a tu-per-tu con il suo doppio in cera.

Per Brachetti si tratta di un nuovo riconoscimento internazionale dopo la nomina a Cavaliere delle arti e delle lettere nel 2011 da parte del Ministro della Cultura francese. Prima ancora (nel 2000) la vittoria del premio Molière come miglior attore teatrale; riconoscimento che riceve anche nel Regno Unito con il Laurence Olivier Award, assegnatogli nel 2010.

Apprezzato come trasformista, Arturo è soprattutto un artista a 360° che porta sul palcoscenico quegli elementi per cui l’Italia è famosa nel mondo: la fantasia, il gusto e l’”amore per il bello”.

Brachetti in queste settimane si trova a Parigi con Comedy Majik Cho, il nuovo spettacolo di illusionismo contemporaneo che lo vede a capo di un cast di maghi internazionali, tra cui il giovane talento italiano Luca Bono e la coppia comica Luca&Tino, definiti dai media francesi i “Laurel e Hardy italiani”. Lo spettacolo sta riscuotendo un successo straordinario, tanto da essere prorogato fino a metà gennaio per soddisfare le richieste del pubblico.

Il Museo Grévin è uno dei luoghi-culto del divertimento parigino ed è visitato ogni anno da oltre 800.000 persone. Fondato nel 1882 dal giornalista Arthur Meyer, direttore del quotidiano Le Gaulois, il museo nasce con uno scopo didattico: mostrare al pubblico i volti delle personalità raccontate nel giornale, in un’epoca in cui la fotografia non era ancora utilizzata nella stampa quotidiana. Oggi il museo accoglie 300 statue, copie perfette delle personalità di primo piano più note in tutto il mondo, da Barak Obama a Madonna.

La prossima tournée di Brachetti in Italia è prevista nella primavera 2014.

www.brachetti.com
Facebook Arturo Brachetti Official Page
Twitter @arturobrachetti

Un pensiero riguardo “Brachetti statua di cera al Museo Grévin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.