5 Domande: Carlo “Mago Fax” Faggi

Carlo Faggi mago FaxLa pubblicazione Stupire di Carlo Faggi e’ per molti della mia generazione il punti di partenza per lo studio della Magia, mi ricorda da ragazzino che correvo letteralmente in edicola a prendere il fascicolo con il gimmick allegato, e mi perdevo tra le sue pagine, fantasticando leggendo le gesta dei grandi maghi del passato, e sognando ad occhi aperti guardando le locandine…

Interessante e’ la precisazione che si fa su Stupire sul sito del CLub Arte Magica di Milano:

Negli anni ’80 Faggi ed il compianto Vittorio Marazzi diedero vita ad una delle pubblicazioni italiane più belle sulla magia: la rivista in fascicoli settimanali “Stupire”, un vero trattato di magia utile a chi voleva avvicinarsi al nostro magico mondo, chi scrive conserva tuttora preziosamente questo piccolo capolavoro. Purtroppo, la miopia di alcuni esponenti del Consiglio del Clam di allora, non seppe riconoscere il valore del lavoro svolto da Faggi e Marazzi, scambiando lo sviluppo e la positiva divulgazione di quest’arte per mero svelamento di segreti, così fu deciso di allontanare Faggi dal Clam, commettendo uno degli errori più gravi nella storia del Club Arte Magica.
Molti esponenti più lungimiranti non accettarono questa scelta e seguirono Faggi che fondò a Milano il club Pierino Pozzi, delegazione milanese del CMI di Bologna, del quale fu presidente fino a pochi mesi addietro. Questa premessa era doverosa perché Carlo Faggi è comunque parte della storia del Clam, e di questo oggi noi ne siamo orgogliosi.
http://www.clubartemagica.org/Recensioni/Recensione.asp?ID=54

Una breve biografia dal suo sito:

Sono allievo del decano dei prestigiatori italiani: Piero Pozzi (Mago Karton) che ha saputo trasmettermi l’amore per l’arte magica, professione che esercito con gioia da 35 anni.
Nel paniere dei miei ricordi professionali ci sono spettacoli nei grandi teatri italiani quali il Sistina di Roma, il Politeama di Napoli, l’Alfieri di Torino, il Lirico, il Nazionale e il Manzoni di Milano, 49 crociere intorno al mondo, una trasmissione televisiva “Magorobot” di 220 puntate giornaliere sponsorizzata da 7up e trasmessa da Rete A, interventi televisivi sulle reti nazionali e Fininvest fra i quali una presenza fissa nella trasmissione “MAGIC” trasmessa da Rete4 in 15 puntate, la menzione per 5 anni nel prestigioso Guinness de Primati come il più veloce al mondo ad evadere da una regolamentare camicia di forza, la soddisfazione di risultare unico al mondo ad aver guidato una motocicletta bendato.
Sono inoltre autore di testi su vari argomenti del mondo dello spettacolo e di una serie di DVD di argomento magico.
http://www.magofax.it/il_mago_fax.html

Ecco a voi il Mago Fax!

1)Come ti sei avvicinato alla prestigiazione?

Credo che non si tratti di una passione, ma piuttosto di una vera e propria “malattia” infatti come ho avuto la capacità di leggere ho passato tutto il mio tempo libero sui pochi libri in Italiano che negli anni 50 erano disponibili (magia con le carte, il trucco c’è ma non si vede, Il nuovo Bosco ovvero il diavolo color di rosa) e a 8 anni mi esibivo con il mio povero repertorio per amici e parenti

2)Il momento che ricordi piu’ intensamente della tua esperienza da prestigiatore.

La più grande ricchezza che l’Arte Magica ha saputo darmi sono proprio tanti ricordi entusiasmanti ma se dovessi fare una classifica metterei in primo piano una serie di spettacoli fatti senza musica, senza impianto voce, senza alcuna scenografia per gruppi di diverse migliaia di bambini nel corso di viaggi in Paesi lontani (Nepal, Leshoto, Bangladesh, ecc) in compagnia di mia moglie Tiziana (Clown Trallallà) e di Don Silvio Mantelli (Mago Sales)

3)Quali sono i personaggi che ti hanno influenzato di piu’ ed in che modo?

Piero Pozzi (Mago Karton) mi è stato Maestro e quindi da lui ho preso a piene mani esperienza e modo di approccio alla Magia.

4)Quale aspetto della nostra arte preferisci?

Forse proprio a seguito della scuola avuta da Piero Pozzi amo la magia da palco arricchita da presentazioni accurate e coinvolgenti che evidenziano le capacità affubalotorie dell’esecutore, ma amo anche il contatto con I bambini con I quali riesco ad avere (forse anche grazie al fatto che nonostante l’età avanzata la mia “maturazione” si sia fermata da molto tempo) un rapporto paritario  che mi permette di essere accettato da loro come un “compagno di gioco”

5)Quali sono i tuoi progetti futuri?

Chi mi conosce sa che la mia principale caratteristica è l’entusiasmo che mi vede continuamente impegnato in fantasiosi progetti .  Da qualche anno mi sto occupando di “percezione” che considero molto affine alla Prestidigitazione e sto realizzando esposizioni e conferenze su questo argomento (www.illusionarium.it) con la prospettiva future dell’apertura di una serie di musei in giro per l’Italia

 

Un pensiero riguardo “5 Domande: Carlo “Mago Fax” Faggi

Rispondi a prestigiazione Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.