Shhh – It’s a Secret (Theo Annemann), Recensione

Non citato tra i più famosi e nemmeno tra i “consigliatissimi” per il mentalismo, questo libro mi ha comunque parecchio stupito! Dal punto di vista della qualità del materiale Theo Annemann è per me sempre una certezza, e con questa piccola (38 pagine per la versione eBook) pubblicazione certo non si smentisce! (altri libri di e su Annemann)

Louis Tannen Edition

L’edizione più vecchia a cui sono riuscito a risalire è del 1934 (Louis Tannen, NY), e nonostante l’età il testo presenta, tra gli altri, alcuni principi di cui fa vanto (e che talvolta rivendica) quello che oggi chiamiamo Mentalismo moderno. Insieme a questi troviamo moltissimo lavoro su mazzi “particolari”, per cui Annemann propone metodi di utilizzo per nulla scontati e assolutamente originali, idee per rivalutare e potenziare alcuni dei classici e sottili metodi di forzatura, tra cui il “203esimo” (così chiamato poiché scoperto dopo la pubblicazione di 202 Methods of Forcing).

L’indice si può definire abbastanza evocativo e lascia intendere senza grandi problemi il contenuto di questa pubblicazione. Se le routine così come sono riportate possono sembrare un po’ datate i concetti e le idee che le accompagnano certamente non lo sono. I quaranta esperimenti presentati nel libro, principalmente legati al mentalismo con le carte stupiscono non solo per l’originalità ma anche per la disarmante semplicità.

L’edizione cartacea (nuova) risulta essere abbastanza difficile da reperire mentre si trova facilmente in formato digitale a un prezzo veramente ridicolo. 4.95$ sono a mio parere quasi un “insulto” a questo lavoro. La Porta Magica in collaborazione con il Castello di Carte hanno inoltre lavorato ad un’ edizione tradotta in lingua italiana, il cui prezzo ovviamente è parecchio più alto.

 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*