“Il mago per bambini… e la vera Magia” di Stefano Curci

“Il mago per bambini… e la vera Magia”

Si tratta di un ampliamento e approfondimento della mia lezione sulla Magia per bambini che presento agli allievi durante il corso base del CLAM di Milano.

La conferenza è stata già presentata con successo proprio nel mio circolo, con un buon riscontro di presenze e di vendite delle note di conferenza, suscitando l’interesse anche di prestigiatori esperti e con esperienza sull’argomento.

Anche la lezione suscita sempre un ottimo interesse da parte degli allievi, incuriositi dai diversi argomenti trattati, che si distaccano dai classici effetti e dai concetti teorici che si possono apprendere da un corso di Magia.

La Magia per bambini è una delle specializzazioni più difficili per chi svolge la nostra attività. Alcuni professionisti “temono” un pubblico troppo giovane per le difficoltà che esso comporta e per la passione (e a volte pazienza) che richiede.

Il problema non sta nella giovane età del pubblico ma nell’approccio e nel personaggio adottato, magari poco indicati per i bambini.

Quali sono gli errori commessi più comunemente durante gli spettacoli di Magia dedicati ai bambini?

Cosa fare per evitarli e quali possono essere dei vincenti escamotage da adottare in caso di necessità?

Quali possono essere le tecniche comportamentali e gli aspetti relazionali da utilizzare nella comunicazione con il giovane pubblico?

Tutto ciò che leggerete nelle pagine delle mie note di conferenza è tratto della mia personale esperienza come “Mago per bambini”. La passione per la magia inizia ben prima degli spettacoli, da piccolo, “giocando” a fare il prestigiatore.

Ho iniziato ad esibirmi tramite spettacoli di volontariato, in Croce Rossa, nel 2008. In questa associazione, nella quale sono stato socio attivo fino al 2014, ho acquisito delle nozioni utili ad un corretto approccio con il pubblico infantile, trovandomi di fronte a bambini e giovani differenti per età o etnia.

Anche di questo si parlerà nelle note di conferenza: saranno senz’altro utili a chi vuole iniziare un percorso in modo corretto o a chi ha riscontrato delle difficoltà e ha preferito un pubblico adulto, più facile da gestire.

Oltre agli aspetti teorici ho incluso 5 routine magiche di sicuro effetto sul pubblico, tra cui tre effetti originali di “Mentalismo per bambini”. Una parte di queste note è diventata supporto didattico della scuola di Magia del Club Arte Magica di Milano, relativamente alla lezione da me tenuta proprio sulla “Magia per bambini”.

Tra gli argomenti trattati: Cosa significa “vera Magia” – Il personaggio – L’approccio -Coinvolgere gli adulti – Quali effetti presentare – Il pericolo dell’imitazione – Un effetto che non eseguo

Alcuni feedback ricevuti pubblicamente sulla conferenza:

Ho assistito alla conferenza di Stefano, vera passione e attenzione ai dettagli per il disincanto dei bambini e la loro curiosità travolgente…un bravo per i tanti consigli dispensati… (Giuseppe F.)

[…] Volevo ringraziarti perché ho trovato molto interessante la tua lezione. Sto studiando da qualche tempo la magia anche per il desiderio di utilizzare qualche gioco nel mio lavoro clinico con i piccoli pazienti in cura presso la pediatria dell’istituto dei tumori di Milano. […] Ho molto apprezzato oltre alla tua competenza tecnica anche la passione che hai messo nella lezione. (Carlo A.)

[…] Stefano, durante la sua conferenza, ha dimostrato di saper conoscere bene le chiavi che portano al successo in questo difficile genere magico. Molto interessanti sono state le sue rivisitazioni di effetti classici…” (Arduino P.)

Davvero complimenti. Si vede che non ti risparmi e che sei appassionato. Continua così, hai detto tante cose, segreti che di solito anche i conferenzieri tengono nascosti, perché ne sono gelosi […] (Alessandro G.)

Feedback sulle note acquistate pur non avendo assistito alla conferenza:

“Mai giudicare un libro dalla copertina” e in questo caso tantomeno dal titolo.

Si presenta come un volumetto in formato A5 di una trentina di pagine. Dal titolo sembra voler insegnare cosa sia il vero concetto di magia quasi a pretendere, e le foto siano state messe lì un po’ così… ma già quando lo si apre si nota che il carattere non è un 14 o un 12 è in realtà molto più piccolo, quindi pagine molto fitte di argomenti! Già nell’introduzione, Stefano con un fare molto umile quasi a procedere in punta di piedi, spiega la scelta di questo titolo. E già qui è un ottimo inizio. Smontando tutte le idee che mi ero fatto, l’autore spiega cosa sia la vera magia, non il trucco, non l’arte in sé e per sé, ma quella vissuta dallo spettatore, ed in questo caso dagli spettatori più magici e particolari con cui possiamo avere a che fare: i Bambini!

Esercito questa professione da diversi anni, e devo dire che ho trovato in queste pagine molte nozioni basilari, per certi versi ovvie, ma che andavano ripetute, rilette, anche ad un… non novizio come me, e tanti altri concetti e spunti per nuove idee! Ottimo sia quindi per chi ha intenzione di iniziare ad addentrarsi in questa branca magica, la magia per bambini appunto, sia adatto a chi ha un po’ più di esperienza, che vuole fare un ripasso o sente di avere da smussare, limare e migliorare qualcosa nel proprio modo di porsi verso il pubblico più giovane.

La prima parte dedicata alla teoria mi aveva piacevolmente entusiasmato! Ed anche la seconda parte, quella dedicata ai giochi, mi è piaciuta sia per i contenuti che per la forma.

Dopo un elenco di attrezzi classici adatti per questa tipologia di spettacolo, Stefano descrive diversi punti di alcune sue routine, soffermandosi maggiormente sulla “storia” dell’effetto, lasciando però libero spazio all’inventiva dell’artista, incentivando ogni volta questa caratteristica! Vi sono anche due effetti a mio parere estremamente versatili, semplici (in modo da dedicarsi maggiormente alla presentazione) e portatili, adatti a situazioni di close up per bambini che come ambito è più povero rispetto la magia da close up per adulti e classica.

Estremamente scorrevole nella forma (impiegato due giorni sia per miei impegni sia per potermelo gustare senza fretta) ricco di dettagli ed un’ottima raccolta di idee ed effetti. L’autore poi è estremamente disponibile nello scambio di idee lasciando i contatti personali a fine dispense. Per me raccomandatissimo!!!” (Salvatore C.)

[…]l’ho letta una volta veloce e volevo rileggerla con calma. Comunque COMPLIMENTI. Primo perché hai “regalato” molte chicche dettate dall’esperienza in cui mi ci trovo tanto anche io e che quindi possono evitare di far fare errori ai nuovi. E poi perché ho trovato chicche che non conoscevo…[…] (Stefano M.)

Le note sono in formato A5 e costano 10 euro (più spedizioni) Per acquistarle occorre scrivere una mail a info@stefanocurci.it indicando nell’oggetto “Note di conferenza”.

il-mago-per-bambini-e-la-vera-magia-stefano-curci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *