Festival Internazionale Della Magia di San Marino 2017 – Recensione

Come ogni anno è tornato l’appuntamento con il Festival Internazionale Della Magia di San Marino, giunto ormai alla 20° edizione.

Il congresso comincia il giovedì sera, con la partita di calcio tra la “Nazionale Italiana Prestigiatori” ed i “Giornalisti Sportivi di San Marino”, conclusasi con la vittoria dei prestigiatori per 2 a 1.

L’apertura ufficiale però è stata venerdì 10 marzo, con la conferenza di Igor Trifunov, illusionista serbo dalle eccellenti doti manipolatorie. In seguito, Matteo Filippini porta con sé una conferenza sulla forza della cold reading, spiegandone e dimostrandone la sua raffinata potenza applicata sia nel mentalismo che nella vita di tutti i giorni.

Nella serata si è svolto il Trofeo Arzilli, presentato da Andrea Baioni, al quale hanno partecipato Magic Ricky, Filiberto Selvi, Francesco Cofano, Marceau, Enrico Marando, Alex The Mentalist, Mago G, Luigi Grimaldi, Philip, Mycras,Mario Occhipinti ed El Diablo. Come sorpresa fuori programma, il concorso è stato aperto da un ospite (non in gara) che ormai viaggia tra numerosi paesi europei, Fabio Marchegiano, con un numero di magia comica.

Il sabato, in contemporanea alla conferenza di Alban Williams sulla magia con le colombe, Davide Adriani tiene un corso introduttivo sulla magia per neofiti che vogliono addentrarsi in quest’arte. A seguire, il professor Luigi Garlaschelli ha mostrato numerose applicazioni chimiche nel campo magico, spiegando in una conferenza unica nel suo genere come si possano sfruttare reazioni varie per ottenere effetti scenici e magici.

Storia della Magia, dal Big Bang al futuro prossimo

Nel pomeriggio, Alain Iannone, apre una conferenza sul close up per il mondo reale, analizzando tutti gli aspetti di un possibile approccio magico ai tavoli di un ristorante. Dopo Alain, Aldo Ghiurmino porta in scena il gala sulla storia della magia, dal Big Bang al futuro prossimo, ospitando diversi artisti per raccontare i vari periodi storici: Aldo stesso, oltre a presentare il gala, parte dal Big Bang fino ad arrivare al 1400, Riccardo Rampini dal 1500 al 1600, Pietro Micheli dal 1700 al 1800; Marco Pusterla tratta poi la magia del 1900 e per finire, Andrea Baioni parla di ciò che è ora e di ciò che sarà in futuro la magia. Come guest stars troviamo Matteo Filippini e Gianfranco Preverino con degli interventi speciali.

La serata di gala, presentata da Alexander, ha visto protagonisti sul palco del Teatro di Nuova Dogana numerosi artisti di fama internazionale. In apertura, la Magica Gilly, che si è esibita in costume cinese con un meraviglioso classico della magia. A seguire, Mirco Menegatti, grande maestro magico, con la sua incredibile maestria nella produzione di colombe, Gwenaelle, con la sua leggiadra delicatezza in un fantasioso numero di magia generale, Igor Trifunov, con la sua spettacolare produzione di bottiglie di champagne, Alana, con un numero di manipolazione, Pablo, giovanissimo artista spagnolo con un numero di manipolazione delle carte, Jimmy Delp, artista fantasioso ed esplosivo, con una travolgente ondata di divertimento, ed infine Raul Black, con le sue grandi illusioni.

Il Trofeo Arzilli non è stato assegnato

Domenica 12, ultimo giorno del congresso, 3 appuntamenti mattutini: Renzo Topino insegna come modellare palloncini, Alban Williams tiene un workshop sulla magia con le colombe e Gianfranco Preverino spiega e dimostra alcune tecniche ed astuzie usate dai bari, mostrando anche alcuni oggetti della sua preziosa collezione privata, usati tutti nel gioco d’azzardo. Subito dopo, viene fatta la premiazione, ma purtroppo quest’anno il Trofeo Arzilli non è stato assegnato. Risulta però classificato per Saint Vincent Filiberto Selvi.

Dopo la premiazione, viene chiuso ufficialmente il congresso magico, ma come ultimo regalo, va in scena lo spettacolo per le famiglie, presentato da Alain Iannone, che ha visto sul palco Peter Din, Gabriel, gli Alchimia (Marco Gandini ed Alberto Vio) e Rocco Borsalino.

Un fantastico magic staff

Per la riuscita del festival, si ringrazia un fantastico magic staff, composto da Gabriel, Gilly, Willy, Saverino, Renzo Topino, Stefano Bertuccini, Vincenzo Russo, Matteo Giorgetti, Angela Signoretti, Mario Baldantoni, Kevin, Ermanno Stefanini, Aldo Ghiurmino, Gianluigi Razzovaglia, Lorenzo Para ed Andrea Giso. Grazie al loro enorme lavoro e grazie a tutti i partecipanti anche quest’anno si è concluso un grande festival, che rivedrà luce il prossimo anno con la 21° edizione, per la quale si sta già cominciando a lavorare. Appuntamento sempre qui, nella magica Repubblica di San Marino.

Francesco Rizzo

Si ringrazia per le foto Pietro Nissi https://www.facebook.com/pg/Pietro-Nissi-Cartoline-per-Magia-e-Giochi-di-Prestigio-214909771892742/photos/?tab=album&album_id=1436507373066303

4 Commenti

  1. Certo che lo è! Questa è una recensione, non una recenzione, forse intendevi qualcosa di diverso? È bello quando chi non conosce la lingua preferisce comunque parlare anziché far più bella figura rimanendo zitti..è un po’ come dire “ci sn anke io notatemi!”

  2. A me sembra un mero elenco di ‘chi c’era’, niente di più e niente di meno del programma in sè.Una recensione (perdonate il precedente ed evidente errore di battitura – la ‘z’ si trova sotto alla ‘s’ nella tastiera) non elenca ma critica, giudica, illustra contenuti ed emozioni ecc..Ad Maiora.

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*