Alfonso Bartolacci, l’ultimo Maestro Jedi.

Recensione della conferenza di Piscina (To), Settembre 2017

Ho avuto la fortuna di poter assistere alla prima data del tour di conferenze di Alfonso Bartolacci.

Per chi non lo conoscesse lo invito a continuare a smanettare su youtube in cerca di video virali, per gli atri il discorso cambia notevolmente…ma a parte gli scherzi parliamo di questo grande maestro.

Alfonso è sicuramente un punto di riferimento non solo per i mentalisti, nella sua carriera incominciata all’età di 9 anni ha scritto diversi libri e numerosissimi effetti di grande impatto sensoriale.

In questa sua ultima conferenza Alfonso addentra gli spettatori nel magnifico mondo della dual reality, pochi effetti ma con migliaia di sfaccettature differenti dimostrando la grande capacità da storyteller che lo contraddistingue.

Oggetti semplici che diventano un’arma potente nelle mani di un cavaliere Jedi in grado di offrire la la cena ad i suoi ospiti pagando il conto con semplici pezzi di carta o far sentire il profumo di rose ad una sala di 36 persone senza neppure toccarle e senza l’uso di strane attrezzature.

Sebbene io abbia una grandissima ammirazione e stima per Alfonso e per tutti i suoi lavori che fanno bella mostra nella mia biblioteca ho davvero cercato in tutti i modi un difetto, una pecca nella serata, una parola fuori posto per poter dire che è un normale essere umano.

Ed una l’ho trovata.

Alfonso ha detto che sarà l’ultima sua conferenza.

Quale altra nota negativa posso trovare? Assolutamente nessuna.

Non perdetevi questa meravigliosa occasione per poter vedere all’opera una persona straordinaria come artista, come maestro ma soprattutto come uomo.

Andate oltre gli effetti e carpite più possibile ciò che trasmette e regala tra le righe perché temo possa ritirarsi su un pianeta misterioso come Luke Skywalker, in attesa che il mondo sia nuovamente pronto al risveglio della forza.

Fabio Siragusa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *