Paiusco: Chi siamo noi di Bizarre Magick Italia?

Chi siamo noi di Bizarre Magick Italia?

Siamo molto selettivi. Non accettiamo chi si avvicina a noi solo per soddisfare una curiosità o chi non dimostra con argomenti fondati, foto o filmati di praticare veramente la B.M. e di essere un autentico Bizzarrista.

La domanda di ogni candidato che, da una prima analisi potrebbe avere i requisiti richiesti (a meno che il soggetto non sia già un rinomato e conosciuto bizzarrista), viene poi sottoposta anche all’approvazione degli altri componenti del gruppo.

Siamo anche molto intransigenti con chi fa parte del gruppo stesso, con chi dimostra ostilità, spiccati interessi esclusivamente per motivi di lucro personale a danno degli altri fratelli oscuri o non è propositivo nelle sue argomentazioni, ma disfattista e cerca solo di creare malumori e diatribe. Abbiamo già allontanato parecchi personaggi con queste caratteristiche, mentre altri, per fortuna, se ne sono andati spontaneamente.

Un altro aspetto importante per accedere a B.M.I. è l’età. A 14/15/16 anni, ma pure a 18, non si può pretendere di essere un Bizzarrista, bisogna essere un po’ più maturi, soprattutto come esseri umani, aver vissuto esperienze e aver effettuato, almeno, un percorso di studi personali nell’ambito della ricerca dei temi trattati nella B.M. e non è sufficiente, parlo per gli adolescenti che vorrebbero farne parte, aver frequentato un corso, seppur di ottima qualità, aver acquisito delle buone tecniche o aver sentito parlare di questa disciplina. Permettetemi, poi, un ultima considerazione di carattere più “spirituale”. Una persona è Bizzarrista nella carne e nell’anima, pertanto non ci interessa condividere il nostro percorso con coloro che non hanno nella pelle e nel cuore queste caratteristiche.

Preferiamo la qualità alla quantità di componenti. Tra noi c’è poi un patto di “oscurità fraterna”: non siamo strutturati a livello associativo, non esistono presidenti, segretari o consiglieri, tutti siamo allo stesso livello ed ognuno porta il proprio contributo per la crescita comune e prendiamo certe decisioni riguardo le linee artistiche insieme. Chi sa qualcosa di più di un altro lo mette a disposizione dell’altro. Siamo controcorrente, siamo in antitesi al “sistema”, siamo, semplicemente, Bizarre Magick Italia.

Stefano Paiusco, co-fondatore di Bizarre Magick Italia

stefano paiusco Bizarre Magick Italia 2015

Dalla Pagina Facebook di Stefano Paiusco, con autorizzazione dell’autore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *