5 Domande: Gianni Loria

gianni loria loryaCertamente non poteva sfuggire alle 5 domande di prestigiazione.it Gianni Loria, Vicepresidente del CMI….

“Inizio la mia attività ne Mondo Magico a Bologna nel 1977 e da subito comincio a collaborare con il Club Illusionisti Emilia Romagna di Bologna di cui divento Presidente nel 1984 dietro la spinta e l’insegnamento di Alberto Sitta. Contemporaneamente comincio e perfeziono le mie esibizioni che si caratterizzano subito come Cabarettista Magico e faccio serate in tutt’Italia toccando punte di oltre 200 serate l’anno ( 1989 tournee estiva Sarda con Giorgio Panariello dove tocco le 30 serate in 31 giorni di Agosto) Nel 1990 il CMI, richiede la mia collaborazione in seno al Consiglio Direttivo del Club Magico Italiano dove poi mi proporrà come Vice Presidente nel 2003 e lo sono tutt’ora collaborando attivamente alla organizzazione del Congresso Magico Internazionale annuale del Club.

Organizzo dal 1990 il Trofeo Alberto Sitta ormai arrivato alla 13° edizione (biennale), con una partecipazione media di 350 presenze, congresso locale, ma di notevole interesse magico.

Dirigo il Club Illusionisti con una programmazione di oltre 70 incontri annuali con ben 20 conferenze.

Guido la formazione dei nuovi principianti con un corso annuale unico in Italia che prevede una scuola didattica di Magia da Scena e Close Up della durata di un anno con tanto di esame finale, grazie anche a esperti collaboratori. Curo la formazione dei nuovi numeri che proviamo settimanalmente.

Già oltre alla 16a edizione anche l’appuntamento annuale del Magic Night Show di Natale, dove sono riuscito a portare, quasi tutto il mondo magico italiano, e non solo…..

Organizzo e sono impegnato con la promozione delle Conferenze Internazionali da indicare ai vari Clubs Italiani e curo e collaboro con essi per la formazione e la divulgazione della Magia Italiana in tutte le sue forme. Mi occupo delle Delegazioni del CMI e sono un forte promotore del College del CMI.

Sono Sposato dal 1977 con Anna che mi affianca in Magia da sempre. Che mi guida e controlla.

Mio figlio Cristian Ha 36 anni

Ho smesso di fumare nel 2003

Ho 2 diplomi come Designer Industriale e uno come Disegnatore Esplosivista.

Ho lavorato come Explosivist Technical Designer per 36 anni

…..se tutto questo non è Magico….cosa serve di più ? ”

Gianni Lorya – http://www.gianniloria.it/

1)Come ti sei avvicinato alla prestigiazione?

Abbastanza per caso, cambiando posto di lavoro nel 1977 incontrai Giorgio Zocca l’allora Delegato Regionale Emilia Romagna, da li ad entrare al Club ci è voluto veramente poco e già dopo 2 mesi mi sono ritrovato ad aiutare Alberto Sitta con la casa magica e le varie organizzazioni dei Congressi di allora a Bologna al Palazzo dei Congressi……e continuo così anche oggi….

2)Il momento che ricordi piu’ intensamente della tua esperienza da prestigiatore.

La lunga Tournee in Sardegna nel 1989  ( 31 spettacoli in 30 giorni) molti dei quali in compagnia di importanti personaggi come i Tazenda e Giorgio Panariello. In quell’anno il 1989 feci ben 270 serate….altri tempi….altre opportunità….

3)Quali sono i personaggi che ti hanno influenzato di piu’ ed in che modo?

Beh, Sitta mi ha trasportato attraverso l’amore per il Club e la Magia credendo in me e delegandomi in tutto quello che poteva. Una responsabilità che mi ha onorato e che credo essere riuscito a condurre con onestà e responsabilità.

Artisticamente, Paul Daniels ed Ali Bongo, mi hanno indirizzato parecchio (soprattutto per i miei Pom Pom 🙂 )

Non mi dimentico di Romeo Garatti dal quale ho attinto nei primi tempi, la verve del numero parlato.

4)Quale aspetto della nostra arte preferisci?

La comunicazione, sicuramente. La nostra Arte ci consente di rapportarci con il pubblico, non quello televisivo se non saltuariamente, ma il pubblico vero, quello teatrale e delle piazze, il pubblico che ti carica con un applauso e con una risata, il pubblico che ti forma, con i commenti i gradimenti. L’importante è capirlo e capire il messaggio che ti invia. Io non ho mai pensato di essere ne il meglio ne il più bravo, ho sempre valutato le mie capacità in funzione delle serate che via via mi riconfermavano, a dimostrazione del precedente stato di gradimento.

5)Quali sono i tuoi progetti futuri?

Occuparmi del CMI, come sto già facendo da tempo e del Club Illusionisti Emilia Romagna che dirigo dal 1984.

Il CMI ha grande bisogno di persone che dedichino all’associazione ed a tutti i soci, attenzione e coccole, oltre ad organizzare attività moderne ed al passo con i tempi. Ho un programma preciso, rivolto alle Delegazioni ed a cascata fino ad arrivare al singolo Socio.

Intervista di Francesco Rizzo.

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*